Aggredito a colpi di chiave pipa, in due finiscono agli arresti

Aggredito a colpi di chiave pipa, in due finiscono agli arresti

Sono scattate le manette per due aggressori tossicodipendenti con vari reati alle spalle, colpevoli di aver aggredito un ragazzo di 37 anni di Nerviano (Milano) a colpi di chiave pipa (utilizzata per smontare i pneumatici).

Gli aggressori conoscevano l’aggredito

L’aggressione è avvenuta in pieno giorno a Parabiago, a nord ovest di Milano, e i colpevoli conoscevano la vittima, si tratta di due disoccupati tossicodipendenti e con una sfilza di reati commessi alle spalle.

A quanto risulta, grazie alla ricostruzione dei carabinieri, dietro questa aggressione ci sarebbe un motivo ”passionale”. Infatti la vittima, anch’essa pregiudicata, stava frequentando l’ex fidanzata di uno dei due aggressori.

Dopo l’aggressione, sono intervenuti velocemente il 118 trasportando l’uomo ferito presso l’ospedale Mater Domini di Castellanza (VA). Li i sanitari hanno valutato una prognosi di 10 giorni per policontusioni al volto.

L’arresto dopo essere stato aggredito

Le forze dell’ordine di Cerro Maggiore hanno arrestato i due aggressori con l’accusa di lesioni aggravate in concorso, e ora dovranno rispondere di questi reati. Come detto i due avevano alle spalle numerosi precedenti contro la persona.

Pochi giorni fa il 32 enne era stato arrestato con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, intervenuti dopo una telefonata da parte della madre di 58 anni, che aveva subito l’aggressione del figlio.

Articolo Precedente

Drogate e violentate, sgominata banda di stupratori

Articolo Successivo

Dammi 100 euro oppure ti denuncio per molestie sessuali