Anna Falchi

Anna Falchi tra carriera e politica: “Il Governo dovrebbe mettersi una mano sulla coscienza”

La famosissima attrice si lascia andare a una lunga intervista e spiega quello che, secondo il suo punto di vista, il Governo dovrebbe drasticamente cambiare.

Anna Falchi si lascia andare a una lunga intervista per il sito Il Giornale.it e racconta la sua idea di politica ma soprattutto quello che, secondo lei sarebbe importante e giusto cambiare.

L’attrice nonché conduttrice televisiva ha passato il suo lockdown insieme alla madre e a sua figlia, lontano purtroppo dal compagno. Anna Falchi infatti, oltre ad avere la grandissima passione per il calcio, continua a nutrire un forte interesse per la politica, soprattutto in questo momento così importante e difficile per l’Italia.

La conduttrice televisiva si lascia andare a un lungo sfogo, sottolineando quanto il Governo dovrebbe cambiare alcune decisioni che stanno mettendo la nazione in ginocchio. Parole dure ma molto importanti che, Anna Falchi ha voluto rilasciare a Il Giornale.it durante una lunga intervista.

Anna Falchi tra carriera e politica: “Il Governo dovrebbe mettersi una mano sulla coscienza”

L’attrice non si tira affatto indietro e spiega cosa ne pensa della possibile riapertura dei teatri e dei cinema: “Sì, in generale non trovo giusta la scelta di aver chiuso per così tanto tempo i cinema e i teatri. Non capisco perché si possa stare seduti sugli aerei tutti accatastati, uno vicino all’altro, senza distanze di sicurezza e non si possa andare a teatro”.

“I virologi hanno spiegato che il sistema di areazione degli aerei permette di viaggiare in tranquillità, ma quello dei teatri e dei cinema non è simile? Non si potrebbe cambiarlo secondo le norme? Secondo me andrebbe valutata la possibilità di riaprire quei locali perché in quei luoghi si possono mantenere le distanze molto più che nel treno o negli aerei”, ha proseguito Anna Falchi.

Anna Falchi

L’intervista la rende ancora una volta protagonista assoluta e lei stessa lancia un forte messaggio nei confronti del Governo: “Spero, come ho detto, che si dia la possibilità agli esercenti di aprire secondo le regole e che possano usufruire non solo delle sovvenzioni che, per esempio nel mondo dello spettacolo non si sono viste, ma anche di aiuti concreti da parte del governo”.

“Nel mio settore si fanno continuamente manifestazioni perché non ci sono solo i vip, ma anche le maestranze e tutti coloro che lavorano dietro le quinte, persone che hanno difficoltà a vivere alla giornata. Bisognerebbe mettersi una mano sulla coscienza dal momento che il settore dello spettacolo è una grandissima eccellenza in Italia e va assolutamente preservato”, ha proseguito.

Anna Falchi ha infine terminato dichiarando a Il Giornalie.it: “Anche i ristoratori, secondo me, è giusto che possano aprire sia di giorno e di sera per evitare gli assembramenti. Lo stesso vale per le palestre che dovrebbero riaprire perché è giusto tenersi in salute e non solo evitare di non prendere il virus”.

Articolo Precedente

Bambina di 11 anni intubata per Covid-19: Non aveva nessuna patologia pregressa

Articolo Successivo

Drogate e violentate, sgominata banda di stupratori