Annalisa Minetti

Annalisa Minetti potrebbe riavere la vista: “Grazie alle cellule staminali di mia figlia”

La cantante confessa alle telecamere di Barbara D’Urso la possibilità di riacquistare la vista grazie alle cellule staminali di sua figlia. Un cambiamento importante nella sua vita che affronterà grazie alla tecnologia.

Annalisa Minetti potrebbe tornare a vedere proprio grazie alla tecnologia ma soprattutto all’iuto delle cellule staminali di sua figlia Elena. Negli ultimi giorni la cantante ha deciso di rivelare una parte fondamentale di quella che, potrebbe essere la sua vita tra qualche anno.

Nonostante il periodo storico in cui stiamo vivendo, Annalisa ha spiegato di avere una grandissima speranza di poter tornare a rivedere le cose ma soprattutto le persone. L’intervista a Barbara D’Urso infatti, ha lasciato tutti i telespettatori senza parole che, hanno gioito alle dichiarazioni della Minetti in merito alla possibilità di riacquistare la vista.

La cantante ha sorpreso la stessa conduttrice, spiegando di avere una possibilità di riacquistare la vista proprio grazie a sua figlia Elena e alla tecnologia che, negli ultimi anni ha fatto tantissimi passi in avanti.

Il tutto infatti, sembra essere possibile proprio grazie alle cellule staminali di Elena e la stessa Annalisa Minetti ha spiegato a Barbara D’Urso il perché.

Annalisa Minetti potrebbe riavere la vista: “Grazie alle cellule staminali di mia figlia”

La cantante durante l’intervista a Canale 5 ha voluto spiegato quanto per lei sia importante tornare a vedere. La possibilità di poter tornare a leggere e a far le piccole cose di ogni giorno, sono per Annalisa molto importanti.

La stessa ha così dichiarato che: “Dare la possibilità a chiunque di noi di leggere, Il naso darà la traiettoria alla telecamera, che potrà leggere, vedere e dire a me in un orecchio, silentemente, quello che leggo. Riconosce i volti e me lo dice all’orecchio. Se ti registro tra i volti da riconoscere, ti vede e mi dice: Barbara”.

Annalisa Minetti

Annalisa Minetti spiega così come potrà tornare a vedere: “Le staminali sono di supporto a tutte le malattie degenerative: io con le staminali di Elena, che ho tenuto da parte, quando ci sarà la possibilità potrò fare l’operazione”.

Concludendo la lunga intervista, sottolinea come immagina sua figlia Elena: “Elena? Me la immagino con l’occhio furbo e dolce, un viso pieno di vita. L’unica cosa che mi fa soffrire è non vedere i miei figli. L’unica cosa che ancora non ho risolto con me è il dolore di non poter vedere i miei figli: per questo non li tocco quasi mai sul viso, non posso vederli, non me lo posso permettere, per cui non lo faccio”.

Articolo Precedente

Giovanni Finotello ucciso a martellate dal figlio: L’aggressione al culmine di una lite famigliare

Articolo Successivo

Torino, la studentessa accoltellata: Lui in passato avrebbe voluto avvelenarla