Take a fresh look at your lifestyle.

Assumere poca acqua: I segnali di allarme del corpo

0 5

Quali sono i segnali che il nostro corpo invia quando siamo portati ad assumere poca acqua? La nostra massa corporea è costituita dal 75/80% di acqua, ed  è indispensabile per la buona salute cerebrale e circolatoria, sicuramente ne facciamo un buon rapporto anche mangiando della frutta e verdura ma il problema è che tante persone non assumono acqua correttamente, avendo anche ripercussioni fisiche e mentali.

Di sotto vi segniamo otto sintomi che vi faranno comprendere che siete in un’evidente stato di disidratazione e dovete subito provvedere al reintegro dell’acqua.

Assumere poca acqua: 8 segnali da non sottovalutare mai

Bocca secca: la sensazione sgradevole di avere la bocca impastata è uno dei sintomi che sta a indicare una minore produzione di saliva per via della disidratazione, perché l’acqua funge da lubrificante della mucosa di gola secca, fattore indispensabile per mantenerla sana e lontana dalle infezioni.

Sete: Sembra scontato avere sete quando siamo portati ad assumere poca acqua ma non lo è, avere tanta sete è sintomo di poca assunzione d’acqua, è anche un sintomo classico di post-sbornia, poiché le bevande alcoliche causano disidratazione.

Occhi secchi: la mancanza di liquidi riduce la capacità di ossigenazione, rendendo secchi i condotti lacrimali.

- Advertisement -

Dolore alle articolazioni: cartilagine e dischi intervertebrali sono  formati dal’80% di acqua, per ciò il suo consumo è indispensabile per evitare lo strofinamento di ossa e lesioni alle articolazioni. La mancanza di acqua aumenta la possibilità di traumatismi, deterioramento prematuro e malattie croniche come l’artrite.

Massa muscolare ridotta: anche i muscoli vengono composti d’acqua, il che significa che meno acqua è presente nel corpo e meno forte sarà la massa muscolare. L’acqua è in grado di mantenere viva la circolazione ed evita processi infiammatori.

Rischio maggiore di soffrire di malattie: assumere l’acqua vuol dire aiutare a depurare il corpo ed eliminare le tossine, al contrario quando siamo portati ad assumere poca acqua, questo non accade. Senza questa, gli organi non funzionano adeguatamente e il sistema immunitario si indebolisce, come conseguenza l’organismo è maggiormente a rischio da parte di germi e altri agenti esterni.

Sensazione di fatica: l’acqua ossigena il nostro corpo, uno stato di disidratazione impedisce una corretta ossigenazione del cervello, causando sintomi come fatica, indebolimento mentale e altri sintomi che impediscono la normale attività, questo accade quando siamo portati ad assumere poca acqua.

Problemi digestivi: quando non riceviamo acqua a sufficienza, il sistema digerente subisce delle alterazioni. L’acqua favorisce il movimento intestinale e aiuta una regolare defecazione. In caso di mancata idratazione, lo stomaco si riduce e aumenta il rischio di soffrire acidità reflusso e gastrite.

Il consiglio è di cercare di bere dai 6 agli 8 bicchieri al giorno, oppure integrare con frullati e tisane.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.