Bari, bambino di 9 anni trovato impiccato: L’ipotesi di suicidio o un gioco di emulazione

Bari bambino di 9 anni trovato impiccato nella sua cameretta. L'ipotesi maggiore è quella dell'imitazione della bambina Antonella

Bari bambino di 9 anni trovato impiccato all’interno della sua cameretta. In questi ultimi giorni è solo l’ennesima tragedia che vede protagonisti minorenni ma questa volta, sembra non esserci nessun legame con sfide social.

La sua morte infatti, dalle prime indiscrezioni non sembrerebbe legata a nessuna challenge ma a un emulazione della vicenda che vedeva protagonista la piccola Antonella. Il bambino non disponeva assolutamente di un proprio telefono cellulare e utilizzata quello di sua mamma per caricare e creare dei video su Youtube.

Il piccolo di soli 9 anni non avrebbe preso parte a nessuna sfida creata sui social come TikTok. Esso infatti, avrebbe emulato semplicemente la piccola Antonella di appena 10 anni che, nei giorni scorsi ha perso la vita impiccandosi.

Bari, bambino di 9 anni trovato impiccato: L’ipotesi di suicidio o un gioco di emulazione

Antonella giorni fa aveva partecipato a una sfida sui social chiamata “Blackout challenge”, anche se l’ipotesi in questione non è stata ancora confermata. Stando a quanto riportato dagli inquirenti, il gesto fatto da Antonella di appena 10 anni aveva segnato particolarmente il bambino di Bari.

Dopo aver sentito la notizia in casa, il bambino di Bari di soli 9 anni avrebbe voluto replicare il folle gesto di Antonella. Stando ai rilievi della Squadra mobile, il bambino sarebbe morto nello stesso identico modo.

Bari bambino di 9 anni

Nonostante non volesse perdere la vita, il minore ha perso conoscenza a causa della pressione al collo perdendo così la vita. Stando alle prime verifiche dei dispositivi elettronici sequestrati, non si sarebbe trovato nessun collegamento con le challenge o con i giochi di emulazione.

All’interno della sua famiglia non ci sarebbero stati mai discussioni nonostante i genitori fossero separati da anni. Il bambino di 9 anni non aveva un suo telefono cellulare ma bensì utilizzata quello della mamma per realizzare e caricare dei piccoli video su YouTube.

Poco prima di morire, il minorenne aveva caricato un nuovo video dove spiegava di essersi tagliato i capelli, felice ma soprattutto sorridente. Questo infatti, non avrebbe lasciato mai pensare a quello che sarebbe potuto accadere poco dopo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*