Take a fresh look at your lifestyle.

Botte in chiesa durante un battesimo: Calci e pugni per fare le foto con il bambino

0 1

Botte in chiesa durante un battesimo per fare delle foto con il bambino. Il tutto è accaduto a Palermo dove gli invitati sono finiti letteralmente a calci e pugni durante le classiche foto ricordo insieme al neonato.

Il tutto è partito proprio da due famiglie che si sono picchiate dopo ave ricevuto l’invito di indossare le mascherine per via del Covid-19.

Richiesta che ha scatenato un vero e proprio caos finito in rissa tanto che, a intervenire per cercare di placare gli animi è stato proprio il prete della chiesta.

A Palermo un bambino di sette mesi è stato battezzato nella chiesa madre di San Cipirello. Nonostante le restrizioni a causa della pandemia, la festa sembrava procedere bene fino al momento delle tanto amate foto con il “neonato”.

- Advertisement -

Botte in chiesa durante un battesimo: Calci e pugni per fare le foto con il bambino

A scatenare una vera rissa tra calci e pugni sono stati due ragazzi di appena 20 anni che facevano parte delle due famiglie dei genitori. I parenti dei neo-genitori infatti, si trovavano già ai ferri corti ancor prima del battesimo che in un secondo momento, è stato protagonista di una forte discussione.

I due ragazzi delle rispettive famiglie non avevano un buon rapporto ancor prima del battesimo. La rissa però, è scoppiata quando da una persona terza è arrivato l’invito di rispettare le norme anti Covid e di indossare la mascherina prima delle classiche foto.

La denuncia è arrivata solamente in un secondo momento e gli agenti di Polizia hanno poi raccolto tutti gli elementi per ricostruire la vicenda.

Sarà infatti la Procura di Palermo a decidere cosa accadrà ai due aggressori che, per motivi futili hanno dato vita a una rissa in piena regola. Una lite che ha trasformato un momento di festa come il battesimo in un vero e proprio momento da dimenticare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.