Buddismo: ecco alcuni insegnamenti che ti faranno amare la tua vita


0

Non sei soddisfatto della tua vita? ecco come rimediare

Molti di noi hanno sentito parlare di alcuni ”trucchi” mentali su come rendere migliore la nostra esistenza, di come farci evolvere per guardare con più distacco i problemi che ci assillano quotidianamente. Oggi parliamo del buddismo e le sue regole fondamentali.

Molte di queste sono pratiche legate al buddismo, e se utilizzate in maniera corretta, sono in grado di migliorare la nostra salute mentale, fisica, e di rendere la nostra vita decisamente migliore.

Ecco quindi alcuni consigli su come apprezzare ogni istante, ogni momento della nostra vita.

Se siete insoddisfatti, sono certo che questi ragionamenti potranno in qualche modo aiutarvi a migliorare.

1. Il dolore esisterà sempre, per soffrire decidiamo noi

Spesso la parola dolore/sofferenza possono sembrare che abbiano lo stesso significato, ma non è cosi. Il loro senso è diverso:

Il dolore è schietto, oltre ad essere necessario per insegnarci a vivere. Il dolore ci insegna a non commettere più sbagli.

Una volta aperti alla vita, il dolore può colpirci in ogni istante. Ma sta a noi decidere se soffrire o meno. La sofferenza deriva solamente da noi, e possiamo saperla controllare.

2. Noi siamo qui ora. Non siamo dietro o avanti

Solitamente lasciamo che i nostri pensieri vagano, e torniamo sopratutto nei luoghi del passato dove abbiamo sofferto, oppure siamo particolarmente terrorizzati da ciò che ci aspetterà nel futuro.

Grosso errore. Noi non siamo indietro, o avanti. Noi siamo qui in questo momento. siamo nel presente.

Il passato non ci può più toccare, e il futuro ancora non è arrivato. Vivi il momento e l’istante sempre al massimo. Il buddismo ci spiega che siamo qui e adesso.

3. La parola d’ordine del buddismo è equilibrio

Se volete avere il giusto benessere, dovete fare in modo che la vostra mente e il corpo siano sullo stesso piano. Come una bilancia. Equilibrio perfetto.

Non concentratevi troppo su una parte, perché ci sarebbe troppo squilibrio in quel caso. Date le giuste attenzioni ad entrambi gli aspetti.

Ciò ci renderà decisamente più sereni e tranquilli, e vivremo con totale pienezza la nostra vita.

4. Secondo il buddismo, se qualcosa ti fa del male, non provocare lo stesso dolore

Ferire qualcun’altro con il nostro stesso dolore, non ha alcun senso. Forse vi fa stare bene pochi istante, pochi momenti, ma il dolore rimane sempre li dentro di voi.

Non fate provare il vostro dolore agli altri, anzi sappiate gestirlo.

In questo modo potrete vivere appagati e sereni, con il giusto distacco dai sentimenti negativi.

Leggi anche: Se il tuo rapporto di coppia è in crisi, non trascurare gli effetti sul fisico

© Riproduzione riservata


Like it? Share with your friends!

0

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win
Manuele

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *