Take a fresh look at your lifestyle.

Carabinieri accerchiati e massacrati di botte

0 10

15 Minuti, tanto è durata l’aggressione a due carabinieri accerchiati da parte di un gruppo di giovanissimi in Via Magliocco a Palermo. Prima gli insulti e i spintoni, infine scatta l’attacco. Due finora i giovani arrestati, ma non si esclude che anche altri giovani finiscano in manette

2 carabinieri accerchiati e aggrediti

Verso le 17 di pomeriggio del 24, una coppia di carabinieri stava pattugliando in via Ruggero Settimo che fa angolo con Via Generale Magliocco a Palermo ,quando hanno notato un ragazzo di 19 anni che si aggirava con fare sospetto. Immediatamente i due militari hanno fermato il giovane per un controllo, ma lui ha subito iniziato ad inveire ed insultare la divisa, rifiutando di collaborare in alcun modo.

Sono stati attimi brevi, e la tensione è scoppiata all’istante, con il 19 enne che assieme ad un amico di 28 anni si è scagliato contro i due agenti cercando prima di aggredirli e poi di fuggire.

- Advertisement -

In un attimo la situazione precipitata, anche a causa della presenza di altri ragazzi che hanno tentato in ogni modo di aiutare i due aggressori. Viste le enorme difficoltà nell’operare e il caos causato, i due carabinieri hanno dovuto richiedere rinforzi.

Altri agenti sono intervenuti rapidamente sul posto, e hanno circondato l’area ammanettando poi i due colpevoli d’aggressione, che sono stati messi ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Ora le forze dell’ordine stanno visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza per individuare gli altri partecipanti del gruppo che hanno aggredito i colleghi.

I due carabinieri accerchiati  e aggrediti sono stati portati in ospedale, dove hanno avuto una prognosi di una decina di giorni.

Per tante altre notizie di cronaca, continuate a seguirci sul nostro sito, non solo cronaca ma attualità e informazione che riguardano il nostro paese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.