Robadasocial.it
Magazine di notizie curiose dal mondo

Carta di identità elettronica: a breve scatterà l’obbligo

Carta di identità elettronica: la vecchia cartacea andrà in disuso a breve ed è destinata a sparire a vantaggio di una comodità sempre maggiore. Scopri perché!

Carta di identità elettronica: obbligo di cambiare quella cartacea?

La Carta di identità elettronica supererà la cartacea molto presto. Se ne parla da diverso tempo, ma solo di recente nel nostro paese si sta velocizzando il cambiamento verso il digitale.

La trasformazione in ottica digitale anche della carta di identità è utile per tante diverse motivazioni, che faranno scomparire la vecchia e amata cartacea.

Tutti i nostalgici dovranno quindi fare i conti con una nuova carta che contiene un chip in grado di custodire dati sensibili di ognuno di noi. Non solamente le nostre generalità ma anche una copia delle nostre impronte digitali.

Il nuovo formato risulta essere più duraturo del precedente, vista la sua composizione più rigida. Il documento di carta infatti andava incontro ad un’usura incredibile e spesso non era nemmeno comodo da infilare dentro il portafoglio.

Insomma, pare che i vantaggi a supporto della nuova CIE siano davvero parecchi. E c’è una buona notizia anche sul fronte della lotta alle falsificazioni dei documenti: la carta elettronica si presta molto meno a essere falsificata!

Carta d’identità elettronica: informazioni su costi e su come farne richiesta

La Carta d’identità elettronica può essere richiesta presso il comune di residenza o di dimora, a partire dai 3 anni di età. Come per il precedente formato, occorre quindi portare in ufficio anagrafe 3 fototessere e la tessera sanitaria per velocizzare il servizio di registrazione.

La pratica ha un costo di circa 17 euro per diritti fissi e di segreteria. L’emissione avviene a seguito della registrazione anche delle impronte digitali e di firma digitale che verrà apposta in comune.

E’ utile sapere che, la carta di identità nel nuovo formato è valida per l’espatrio e che, a seconda delle fasce d’età a cui viene fatta, ha una durata diversa.

Utile invece la scadenza come per la nuova patente di guida che prevede il giorno del proprio compleanno come data in cui rinnovare il documento.

La novità a cui tutti presto ci abitueremo non sarà facile da accettare, ma una cosa è certa: la comodità con questi nuovi formati a tessera è certamente assicurata per tutti!

Per avere maggiori informazioni a riguardo, è possibile visitare il sito del Ministero dell’Interno.

© Riproduzione riservata

Potrebbe interessarti anche:

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Supponiamo che tu stia bene con questo, ma puoi annullare l'iscrizione, se lo desideri. Accetta Leggi Tutto