Take a fresh look at your lifestyle.

Choc nel Milanese: due tragedie in meno di 24 ore

0 6

Choc nel Milanese, dove in poche ore accadono due diversi omicidi all’interno delle mura domestiche. Il primo caso racconta dell’ennesimo femminicidio dove un uomo ha accoltellato a morte la moglie, e poi ha tentato il suicidio, mentre per il secondo caso si tratta di un’assassino che ha accoltellato il fratello davanti agli occhi della madre

Ennesimo femminicidio avvenuto tra le mura domestiche

A cominciare la giornata di choc nel Milanese è l’ennesima lite culminata con la morte di una donna, quello che è avvenuto alle prima luci dell’alba a Arese nel Milanese. L’aggressore, un 41 enne di origine messicana, avrebbe agito in preda alla rabbia, ed ha colpito all’altezza della sopraccigliare destra la moglie, una donna di 47 anni anch’essa di origini messicane. A quanto risulta dalle prime analisi, il forte trauma avrebbe causato il decesso della vittima

L’aggressione è accaduta all’interno dell’appartamento in Via Gran Paradiso, all’altezza del numero civico 3, e dalle indagini finora svolte dalle forze dell’ordine, il tutto sarebbe scoppiato a causa di una lite per la quale i motivi devono essere ancora chiariti.

L’uomo dopo aver ucciso la moglie, ha impugnato un coltello e tentando il suicidio si è inferto numerose ferite sia alle braccia che al costato. Non riuscendo nel compiere il gesto estremo, l’aggressore ha deciso di barricarsi all’interno del bagno, ma le forze dell’ordine sono riuscite a fare irruzione, portandolo poi via in manette.

Al momento l’assassino si trova presso l’ospedale di Garbagnate dove è piantonato a vista dagli agenti.

- Advertisement -

Un uomo ha ucciso il fratello dinanzi agli occhi della madre

L’assassinio ad Arnese non è però l’unico episodio di violenza che si è verificato in quelle ore nel Milanese, lo choc nel Milanese comprende infatti un altro omicidio è avvenuto quasi nello stesso momento, in questo caso si tratta di un uomo che ha colpito a morte il fratello con l’uso di una lama.

Il fatto è accaduto verso le 3.30 di questa notte, l’aggressore ha ucciso il proprio fratello Vicenzo Cicconte davanti agli occhi della madre, dopo l’ennesima lite legata per motivi economici, nell’appartamento posto all’angolo tra via Aretusa e via Civitali, zona San Siro.
l’assassino, di poco più piccolo della vittima, avrebbe utilizzato l’arma del delitto durante una violenta colluttazione, e nonostante ciò anche lui è risultato poi gravemente ferito, tant’è che i sanitari intervenuti per prestare soccorso hanno dovuto trasportarlo d’urgenza presso il Policlinico.

Choc nel Milanese: Le indagini e i primi accertamenti dei carabinieri

Le forze dell’ordine sono immediatamente intervenute per assicurare la zona, e per compiere le indagini di rito affinché si accerti cosa abbia spinto l’aggressore a commettere l’omicidio, e in poco tempo si sono già ottenuti i primi risultati
Infatti le forze dell’ordine sono riusciti a ricostruire le motivazioni che hanno portato al delitto.

Tutto sarebbe nato da una continua richiesta di soldi da parte della vittima nei confronti della madre. Questo avrebbe spinto l’aggressore a compiere l’omicidio. Gli investigatori della squadra Omicidi coordinati dal dirigente Marco Calì e dal suo vice Alessandro Carmeli, hanno scoperto che entrambi i figli inoltre avevano un passato turbolento alle spalle con diversi precedenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.