Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

Cucciolo di bradipo fissa dolcemente la telecamera

Un tenero scatto diffuso da The Sloth Sanctuary of Costa Rica mostra in primo piano un cucciolo di bradipo che fissa teneramente l'obiettivo. The Sloth...

Coronavirus presente in Cina già ad ottobre

Secondo uno studio condotto dal Sacco di Milano, il Coronavirus sarebbe presente in Cina già dal mese di ottobre, con manifestazione dei primi casi tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre 2019. L’Istituto di scienze biomediche dell’ospedale Sacco di Milano ha analizzato l’esordio dell’epidemia che si sta diffondendo in tutto il mondo.

Dalle dichiarazioni di Massimo Galli, direttore dell’Istituto, quindi il virus cinese avrebbe un esordio antecedente rispetto ai primi casi accertati. Un dato ribadito dallo studio italiano avvalorato anche dalle tesi degli esperti dell’Università Statale di Milano.

Gli autori di tale indagine sulle origini del virus cinese sono: Gianguglielmo Zehender, Alessia Lai e Massimo Galli del Dipartimento di Scienze biomediche e cliniche Luigi Sacco dell’Università degli Studi di Milano e del Centro di Ricerca Coordinata Epidemiologia e Sorveglianza Molecolare delle Infezioni.

Coronavirus presente in Cina: studio del Sacco di Milano sulla sua origine

Per arrivare a tale conclusione si sono analizzati in laboratorio circa 52 genomi virali completi di Sars-Cov-2, presenti nelle banche dati a partire dal 30 gennaio 2020. Attraverso le indagini sulle variazioni del genoma e sulla filogenesi del virus, i ricercatori hanno condotto il loro lavoro. In questo modo, si è identificata la reale data di origine del Coronavirus presente in Cina. Per poi effettuare una più accurata ricostruzione della propagazione dei primi focolai virali sul suolo cinese.

Il team di ricerca italiano nel corso della sua indagine ha impiegato dei precisi dati. In particolare, si è servito di specifici parametri epidemiologici come il numero riproduttivo di base (R0), che identifica il numero di persone che può contagiare un soggetto infetto. Inoltre ha preso in considerazione il tempo di aumento delle infezioni ossia del loro raddoppiarsi.

Alla fine delle loro indagini, i ricercatori del Sacco di Milano sono giunti alla conclusione che il Coronavirus era già presente in Cina circa due mesi prima. Quindi si deve anticipare la sua diffusione. I primi casi di polmoniti che si sono registrate in Cina e che non sono state ricollegate al nuovo virus sono invece tra i primi episodi di diffusione dei focolai. I dati conclusivi del lavoro del team di ricerca del Sacco di Milano sono stati inviati l’Organizzazione mondiale della Sanità. In seguito lo studio troverà pubblicazione sulla rivista di settore Journal of Medical Virology.

Approfondimenti

Avere paura del Coronavirus è una buona arma di difesa
Sputa sulla frutta in un mercato, nel pieno momento del Coronavirus
Coronavirus, posso portare a spasso il mio cane?

Must Read

Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

Cucciolo di bradipo fissa dolcemente la telecamera

Un tenero scatto diffuso da The Sloth Sanctuary of Costa Rica mostra in primo piano un cucciolo di bradipo che fissa teneramente l'obiettivo. The Sloth...

Related Articles

Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here