Robadasocial.it
Magazine di notizie curiose dal mondo

Cosa significa essere self-partnering

Un nuovo termine sta prendendo piede nella nostra società per identificare una donna single, si tratta del termine "self-partnering", un neologismo coniato da Emma Watson.

Essere single e realizzata è una moderna conquista delle donne di oggi, che non seguono gli stereotipi imposti dalla società che sono soliti inquadrare una donna di una certa età (30 anni in su) nel ruolo principale di madre e moglie.

Non tutte le donne risentono della pressione della società e della cultura popolare che identifica la realizzazione personale di una donna matura con il raggiungimento di una stabilità di relazioni.

Self-partnering: tutto l’orgoglio single

Ma non tutte le donne moderne si sentono inadeguate oppure in colpa se sono ancora zitelle ad una certa età e per questo preferiscono definirsi come Emma Watson self-partnering.

Non sono poche le single che hanno rinunciato a mettere su famiglia oppure ad intrattenere una relazione per poter invece conquistare una posizione lavorativa soddisfacente.

L’identikit di una self-partnered è quella di una donna in carriera, di età compresa tra i 30 anni ed i 40 anni, che vive sola ma non è acida né depressa. Le testimonianze famose di questo stato di solitudine felice delle donne sono numerose e confermano come non sia una colpa oppure un disonore essere single, ma anzi questa condizione può rappresentare uno stato di piena soddisfazione.

Si può essere con orgoglio single, apprezzando i lati positivi offerti dalla propria indipendenza e mancanza di relazioni sentimentali, basti pensare alla possibilità di porsi degli obiettivi da raggiungere senza alcuna zavorra emotiva.

Il sentirsi in coppia con se stessa comunque non chiude le porte all’amore, ci si affida in questo caso al destino, il solo artefice che può rendere possibile l’incontro con la persona giusta.

Chi si definisce self-partnered attende fiduciosa di innamorarsi della persona giusta, ma vive la sua solitudine serenamente e nel frattempo si gode il suo stato di libertà vivendo con gioia il rapporto con se stessa.

© Riproduzione riservata

Potrebbe interessarti anche:

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Supponiamo che tu stia bene con questo, ma puoi annullare l'iscrizione, se lo desideri. Accetta Leggi Tutto