Home Tutto lifestyle Curare l’acne con i rimedi naturali

Curare l’acne con i rimedi naturali

0

L’acne è una delle condizioni della pelle più comuni al mondo, che colpisce circa l’85% delle persone ad un certo punto della loro vita. I trattamenti convenzionali per l’acne possono essere costosi e spesso hanno effetti collaterali indesiderati come secchezza, arrossamento e irritazione. Questo ha spinto molte persone a capire come curare l’acne con i rimedi naturali. Internet è pieno di suggerimenti, ma i trattamenti naturali funzionano davvero?

Quali sono le cause dell’acne?

L’acne inizia quando i pori della pelle si intasano di olio e cellule morte. I globuli bianchi attaccano P. acnes , causando infiammazione della pelle e acne. Alcuni casi di acne sono più gravi di altri, ma i sintomi più comuni includono punti bianchi, punti neri e brufoli. Molti fattori contribuiscono allo sviluppo dell’acne, tra cui genetica, dieta, stress, cambiamenti ormonali e infezioni. Di seguito sono 13 rimedi casalinghi per l’acne che potresti voler provare.

1. Applicare l’aceto di mele

L’aceto di mele è fatto fermentando il sidro di mele o il succo non filtrato delle mele pressate. Come
altri aceti, è noto per la sua capacità di combattere molti tipi di batteri e virus. L’aceto di mele contiene diversi acidi organici che hanno dimostrato di curare l’acne. Inoltre, è stato dimostrato che l’acido lattico migliora l’aspetto delle cicatrici da acne. Inoltre, l’aceto di mele può aiutare a prosciugare l’olio in eccesso che causa l’acne in primo luogo.

Come usarlo: Mescola 1 parte di aceto di mele e 3 parti di acqua (usa più acqua per le pelli sensibili). Dopo la pulizia, applicare delicatamente la miscela sulla pelle con un batuffolo di cotone. Lasciare riposare per 5–20 secondi, sciacquare con acqua e asciugare. Ripeti questo processo 1–2 volte al giorno, se necessario.
È importante notare che l’applicazione di aceto di mele sulla pelle può causare ustioni e irritazioni, quindi dovrebbe essere sempre usato in piccole quantità e diluito con acqua.

2. Prendi un integratore di zinco

Lo zinco è un nutriente essenziale che è importante per la crescita cellulare, la produzione di ormoni, il metabolismo e la funzione immunitaria. È anche uno dei trattamenti naturali più studiati per l’acne. La ricerca mostra che le persone con acne tendono ad avere livelli più bassi di zinco nel sangue rispetto a quelli con pelle chiara. Diversi studi hanno dimostrato che l’assunzione orale di zinco aiuta a ridurre l’acne.

In uno studio, 48 pazienti con acne hanno ricevuto integratori di zinco per via orale tre volte al giorno. Dopo otto settimane, 38 pazienti hanno manifestato una riduzione dell’80–100% nell’acne. Il dosaggio ottimale di zinco per l’acne non è stato stabilito, ma diversi studi hanno dimostrato una significativa riduzione dell’acne usando 30–45 mg di zinco elementare al giorno. Lo zinco elementare si riferisce alla quantità di zinco presente nel composto. Lo zinco è disponibile in molte forme e ognuna contiene una diversa quantità di zinco elementare.

L’ossido di zinco contiene la più alta quantità di zinco elementare all’80%. Il limite superiore sicuro raccomandato di zinco è di 40 mg al giorno, quindi è probabilmente meglio non superare tale quantità se non sotto la supervisione di un medico. L’assunzione di troppo zinco può causare effetti avversi, tra cui mal di stomaco e irritazione intestinale. È anche importante notare che l’applicazione dello zinco sulla pelle non ha dimostrato di essere efficace. Ciò può essere dovuto al fatto che lo zinco non viene assorbito efficacemente attraverso la pelle.

3. Prepara una maschera al miele e cannella

Sia il miele che la cannella sono eccellenti fonti di antiossidanti. Gli studi hanno scoperto che applicare antiossidanti sulla pelle è più efficace nel ridurre l’acne rispetto al perossido di benzoile e ai retinoidi. Questi sono due comuni farmaci per l’acne per la pelle che hanno proprietà antibatteriche.

Gli antiossidanti studiati erano vitamina B3, acido grasso linoleico (omega-6) e sodio ascorbil fosfato (SAP), che è un derivato della vitamina C. Questi antiossidanti specifici non si trovano nel miele o nella cannella, ma esiste la possibilità che altri antiossidanti possano avere un effetto simile. Il miele e la cannella hanno anche la capacità di combattere i batteri e ridurre l’infiammazione, che sono due fattori che scatenano l’acne.

Mentre le proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e antibatteriche del miele e della cannella possono favorire la pelle a tendenza acneica, non esistono studi sulla loro capacità di curare l’acne.

Come fare una maschera al miele e cannella:
Mescola 2 cucchiai di miele e 1 cucchiaino di cannella per formare una pasta. Dopo la pulizia, applica la maschera sul viso e lasciala agire per 10-15 minuti. Risciacqua completamente la maschera e asciuga il viso.

4. Spot trattamento con olio dell’albero del tè

L’olio dell’albero del tè è un olio essenziale che viene estratto dalle foglie di Melaleuca alternifolia , un piccolo albero originario dell’Australia. È noto per la sua capacità di combattere i batteri e ridurre l’infiammazione della pelle, quindi ideale per curare l’acne.

Inoltre, diversi studi dimostrano che l’applicazione di olio di tea tree al 5% sulla pelle riduce efficacemente l’acne. Rispetto al 5% di perossido di benzoile, l’olio di tea tree al 5% non ha agito così rapidamente, ma ha migliorato significativamente l’acne dopo tre mesi di utilizzo.

Leggi anche:

© Riproduzione riservata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here