Decide di pagare gli alimenti in maniera bizzarra


0

Un modo bizzarro per pagare gli alimenti

Sembra una notizia impossibile da crederci, ma in verità e tutto vero. A raccontare l’incredibile notizia è il Jakarta Post, dove un uomo, deciso di pagare gliu alimenti alla moglie, lo fa in maniera curiosa.

La vicenda parla di un uomo 54 enne che si è presentato dinanzi al giudice trasportando su una carriola una decina di sacchi di monetine. Tutto questo per pagare 9 anni di alimenti arretrati alla sua ex compagna.

In tutto erano 153 milioni di rupie (in Euro 8.000 tondi tondi).

Il giudice che si è trovato davanti a questa scena, non ha nascosto il suo stupore ma ha accolto comunque il pagamento.

Una volta pesati i sacchi, si è costatato che il loro peso superava di molto la tonnellata.

Il protagonista di questo gesto lavora come  impiegato pubblico, e ha raccontato ai giornali locali di aver deciso di organizzare una piccola colletta tra amici e parenti.

Poi con l’aiuto di due amici ha trasportato la carriola fino al tribunale, dove ha versato il pagamento.

La reazione della moglie per la decisione del marito nel pagare gli alimenti

Stando ai giornali locali, l’ex compagna, inizialmente  non l’avrebbe presa proprio bene. Ma una volta che è intervenuto l’avvocato dell’ex marito dove ha spiegato che non c’era nessun tentativo di offendere, la donna ha deciso di accettare comunque soldi.

Dopo anni di causa, alla fine il caso possiamo definirlo chiuso definitivamente.

Non invidio gli adetti del tribunale che hanno dovuto conteggiare ogni singola moneta. Chissà quanto ci avranno messo. Voi che dite?

Lasciate un commento dicendo la vostra, siamo davvero curiosi di sapere i vostri pensieri nel leggere questa notizia.

Leggi anche:

© Riproduzione riservata


Like it? Share with your friends!

0

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win
Manuele

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *