Fabrizio Corona si taglia i polsi
/

Fabrizio Corona si taglia i polsi: Il folle gesto prima di tornare in carcere

Fabrizio Corona si taglia i polsi dopo aver appreso di dover tornare nuovamente in carcere. Una reazione estrema che punta, a suo avviso, a combattere tutte le ingiustizie da lui subite anche a costo di rimetterci la vita.

Sono parole forti, accompagnate da altrettanti video e post presenti sul suo profilo Instagram ufficiale. Tra le urla e i pianti dei presenti, l’ex fotografo mostra le numerose macchie di sangue sul pavimento della sua casa dopo essersi tagliato i polsi.

Anche la sua faccia, mentre attacca pubblicamente il presidente del collegio della Sorveglianza Marina Corti e il pg Antonio Lamanna, è completamente sporca. Ad oggi, la sua pena conta due anni e sei mesi complessivi con la sua sperata libertà solo nel 2023.

Fabrizio Corona si taglia i polsi: Il folle gesto prima di tornare in carcere

Non molto tempo fa, si era parlato della decisione di far trascorrere in carcere i nove mesi già scontati in precedenza in affidamento terapeutico. Il motivo sembrerebbe la violazione, da parte di Corona, di alcune regole proprie del regime speciale, in riguardo sarà la Suprema      Corte di Cassazione a pronunciare il verdetto.

In questi ultimi mesi si è trovato in detenzione domiciliare così da poter seguire un programma terapeutico. Ma le continue diffide, volte alle sue partecipazioni nelle varie trasmissioni e l’uso dei social vietati dal programma, hanno fatto sì che venisse messa in dubbio la sua adesione alla cura.

Fabrizio Corona si taglia i polsi

Nell’udienza svoltasi questo lunedì il pg Lamanna ha dimostrato come la “libertà” dal carcere sia stata usata come strumento irrispettoso e lontano dalle varie prescrizioni. La risposta di Corona è stata inaspettata e piena di rabbia, spingendolo a ferirsi ai polsi e ad essere portato di conseguenza in ospedale.

Tramite alcuni video, l’ex fotografo dei Vip ha affermato: ”Questo è solo l’inizio, dottoressa Corti, signor Lamanna questo è solo l’inizio. Quant’è vero Iddio sacrificherò la mia vita per togliervi da quelle sedie. Sacrificherò la mia vita per togliervi da quelle sedie. Vergogna. Chiedo, se no mi taglio veramente la vita, che venga il presidente del Tribunale di Sorveglianza, che guardi gli atti il presidente”. Dopo aver mostrato le chiazze di sangue ha aggiunto:” Adesso vi faccio vedere come si combatte. Ingiustizia. Pronto a dare la mia vita in questo Paese ingiusto”.

Articolo Precedente

Moderna vaccino anti Covid: Emerge un effetto collaterale inaspettato

Articolo Successivo

La Danimarca sospende il vaccino AstraZeneca: “Casi di coaguli nel sangue”