Robadasocial.it
Magazine di notizie curiose dal mondo

Emoticon Facebook e Instagram: arriva la proposta di censura

Emoticon Facebook e Instagram sotto accusa: quelle della melanzana e della pesca sarebbero troppo ambigue. Tra le incriminate anche le tre gocce d'acqua

Emoticon Facebook e Instagram: rimandi troppo fraintendibili

Emoticon Facebook e Instagram sotto accusa: melanzana, pesca e gocce d’acqua sarebbero troppo ambigue. Il riferimento alla sfera legata all’intimità sarebbe troppo esplicita. E così si corre ai ripari.

A stabilirlo e comunicarlo è Mark Zuckerberg, proprietario dei due social che ha deciso di censurare le emoticon se utilizzate fuori contesto. Ma in che senso, vi starete chiedendo voi?

La censura parte se il riferimento alla sfera intima è troppo esplicito e se le immagini incriminate si dovessero affiancare contenuti e link proibiti, sconci o che rimandano a conversazioni X rated.

Una scelta che sembra essere in linea con l’impegno del colosso verso la lotta alle molestie, ma che lascia comunque qualche dubbio.

Pur riconoscendo che spesso la melanzana viene utilizzata come simbolo fallico maschile e al contrario la pesca per indicare quello femminile, qualcosa non torna. Anche sulle tre gocce d’acqua, ci sarebbe da discutere visto che vengono erroneamente utilizzate per simulare la conclusione di un amplesso.

Emoticon Facebook e Instagram: censura immotivata?

A noi pare di capire che il problema sia un altro. E cioè quello che ognuno di noi attribuisce a queste emoji. Per i maliziosi potranno sembrare ambigue, ma c’è anche chi le vede per quello che sono. E cioè una melanzana resta sempre una melanzana. Così come tre gocce, una pesca e così via.

Ci sembra che il problema sia piuttosto l’utilizzo improprio che di queste si fa, istigando comportamenti devianti, che vanno chiaramente condannati.

Ma una melanzana esiste, è reale e non c’è nulla di male ad averla tra le possibilità di scelta per poter comunicare. Esattamente come tutto il resto.

Sono forse i contenuti a dover essere controllati meglio e a dovere. Perché su quelli sembra che la censura di Facebook funzioni a tratti, non senza qualche disfunzione.

Quante emoticon Facebook o emoticon Instagram non avete mai utilizzato, ad esempio, che non capite nemmeno cosa rappresentino? Perché non cancellare quelle?

Come si suol dire, la malizia è sempre negli occhi di chi guarda. Ma Facebook, sarà veramente distinguere l’arte, la comunicazione da quello che non è? Forse non molti ricordano quando la censura di Facebook scambiò l’arte per qualcos’altro!

© Riproduzione riservata

Potrebbe interessarti anche:

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Supponiamo che tu stia bene con questo, ma puoi annullare l'iscrizione, se lo desideri. Accetta Leggi Tutto