Cronaca

Folle gioco su TikTok toglie la vita ad Antonella: La causa è una sfida mortale

Folle gioco su TikTok ha spinto la piccola Antonella a partecipare ad una challenge che le ha tolto la vita. Negli ultimi giorni il social è sotto accusa per aver spinto una bambina di soli 10 anni a stringersi una cintura attorno al collo per vedere quanto avrebbe resistito.

Un gioco folle e malato nato all’interno del social network TikTok dal nome Hanging Challenge. Esso consiste infatti in una vera e propria competizione in cui, vince chi resiste più tempo possibile dopo essersi stretto una cintura attorno al collo.

Una gara che ha portato alla morte di Antonella che viveva in un quartiere di Palermo e che, si è imbattuta all’interno di questa challenge che l’è costata la vita.

Folle gioco su TikTok toglie la vita ad Antonella: La causa è una sfida mortale

La giovane Antonella è emerso avesse ben tre profili Facebook e due su TikTok. Gli inquirenti nelle ultime ore infatti, stanno cercando di capire chi abbia realmente creato quei diversi profili della giovane vittima.

Stando alla ricostruzione, la ragazza si è chiusa in bagno legandosi intorno al collo una cintura fissata al termosifone. A ritrovarla in un primo momento è stato proprio suo padre che si è accorto delle sue condizioni gravi portandola in ospedale.

Folle gioco su TikTok

Ad Antonella è purtroppo mancato a lungo l’ossigeno al cervello, provocando danni irreversibili. I medici hanno così dichiarato la morte celebrale portando la famiglia ad un gesto pieno di amore. Entrambi i genitori infatti, hanno deciso di acconsentire all’espianto degli organi così da poter salvare altre vite.

Dalle prime indagini sembra che Antonella avesse deciso di partecipare alla challenge, configurando così l’ipotesi dell’istigazione al suicidio. È stato sequestrato il telefono della giovane minorenne per essere analizzato e controllato nelle prossime ore.

Stando alle parole dei suoi genitori, Antonella aveva già partecipato ad altre sfide sui social ma quest’ultima, l’è costata la vita.

Un portavoce del social nelle ultime ore ha dichiarato: “Siamo davanti ad un evento tragico e rivolgiamo le nostre più sincere condoglianze e pensieri di vicinanza alla famiglia e agli amici di questa bambina. La sicurezza della community TikTok è la nostra priorità assoluta, siamo a disposizione delle autorità competenti per collaborare alle loro indagini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button