E’ in arrivo il primo bus alimentato con le feci


0
120 shares

Bus alimentato a feci per non inquinare

Nell’età moderna, la questione dell’inquinamento atmosferico è un problema sempre più attuale e moderno. Con la tecnologia che avanza e il trantran della vita frenetica, il rispetto dell’ambiente e della natura è ormai dimenticato. Ecco in arrivo il bus alimentato con le feci.

Sono tantissime ormai, infatti, le città che sono diventate invivibili a causa dell’alto tasso di smog ed ognuno cerca di correre ai ripari come meglio può. Nell’ambito delle soluzioni a questa problematica, la medaglia d’oro spetta sicuramente all’Inghilterra, con un’invenzione davvero rivoluzionaria.

Bio – Bus: L’autobus che va a feci

La soluzione più originale e anche funzionale arriva direttamente dall’Inghilterra. E’ il Bio – Bus, uno speciale autobus che al posto della benzina, del diesel, del metano o del gpl utilizza… Le feci!

Esatto, avete capito proprio bene. Il Bio – Bus è infatti un rivoluzionario autobus alimentato con le feci umane. L’invenzione si inserisce all’interno del programma che mira a diminuire l’inquinamento ambientale delle città.

Iniziare a spostarsi in autobus anziché ognuno con la propria auto è sicuramente un punto di inizio. Ma che dire se l’autobus si muove a impatto zero?

E’ proprio questo l’obiettivo dell’azienda inglese che ha prodotto questo particolare autobus. Al momento, il Bio – Bus si occupa solo di un tragitto, quello che va da Bath a Bristol (circa 23 miglia).

Il bus contro l’inquinamento

Per parlare di numeri, sappiate che questo autobus può fare il pieno per un anno grazie ai rifiuti organici di appena 5 persone! Per quanto riguarda il costo, al momento non si tratta di un affare molto conveniente. Il prezzo di questo particolare carburante, infatti, è molto simile a quello della benzina.

Diventa conveniente, però, se si considera che può essere rinnovato all’infinito e che ognuno di noi ne dispone in quantità elevate!

L’obiettivo è quello di pubblicizzare l’utilizzo di un prodotto che spesso viene sottovalutato, ma che allo stesso tempo è disponibile all’infinito. Il carburante di feci viene prodotto in un’industria nei pressi di Bristol, grazie ad un processo di digestione anaerobica.

Leggi anche: I love my vagina è il primo locale dedicato alla vulva


Like it? Share with your friends!

0
120 shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win
Redazione

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *