Ilenia Fabbri: l'assassino ha confessato tutto

Ilenia Fabbri: l’assassino ha confessato tutto

Alla fine non ha retto alla pressione l’uomo colpevole della morte di Ilenia Fabbri, e ha raccontato tutto alle forze dell’ordine. L’assassino, Pierluigi Barbieri noto come ”Lo Zingaro”, dinanzi agli inquirenti ha ammesso che si trattava di un omicidio su commissione.

Ilenia Fabbri uccisa lo scorso 6 Febbraio, all’interno del proprio appartamento a Faenza nel Ravennate, non è stata uccisa a seguito di un furto finito male, anzi qualcuno ha voluto che la donna scomparisse, e per farlo ha offerto un compenso al suo assassino per far sembrare il tutto una semplice rapina finita col sangue.

L’assassino di Ilenia Fabbri alla fine cede ”L’ho uccisa in cambio di soldi”

Pierluigi Barbieri, davanti al Gip di Corrado Schietti e al Pm Angela Scorza, ha dato la sua versione rispondendo a tutte le domande che gli venivano poste, e nelle sue dichiarazioni afferma il compenso della trattativa: 20.000 euro ed un automobile, per uccidere la povera Ilenia Fabbri.

Durante le perquisizioni nel suo appartamento, le forze dell’ordine hanno anche sequestrato ben 2.200 euro, ma quei soldi non sarebbero parte del compenso per l’omicidio. L’inchiesta eseguita dalle forze dell’ordine avrebbe scoperto dei gravi elementi indiziari, che hanno causato l’arresto del killer e dell’ex marito.

Secondo la ricostruzione degli investigatori, l’omicidio sarebbe avvenuto dopo che la figlia è uscita di casa per andare insieme al padre a Milano con l’intento di acquistare un automobile

L’assassino sfruttando quest’occasione ha deciso di agire convinto di sorprendere Ilenia nel sonno, ma non ha fatto i conti con la presenza all’interno dell’appartamento di un altra persona ,infatti era presente anche la fidanzata della figlia, la quale ha assistito all’omicidio, e ha potuto fornire dettagli utili alle forze dell’ordine per risalire all’assassino.

Adesso verrà ascoltato Claudio Nanni

Dopo l’interrogatorio di Pierluigi Barbieri, adesso sarà il turno dell’altro sospettato, ossia Claudio Nanni ex marito della vittima. Nanni e Barbieri stando alle indagini si conoscono da diverso tempo, e hanno in comune la passione delle moto.

Secondo i sospetti delle forze dell’ordine sarebbe proprio l’ex compagno della vittima ad aver ingaggiato l’assassino, e il motivo di questa decisione sarebbe l’astio che Nanni aveva nei confronti della donna per le sue continue richieste economiche.
La tensione tra i due sarebbe esplosa dopo la separazione avuta nel 2018, e i due erano finiti in un contenzioso civile.

A quanto risulta, Ilenia Fabbri avrebbe anche fatto causa all’ex marito per questioni di lavoro, richiedendo come risarcimenti nei propri confronti 100.000 per mancanti compensi durante una collaborazione all’interno della ditta della quale l’uomo era proprietario, e per la vendita di un’attività presente all’interno di un centro commerciale faentino.

Ilenia sospettava qualcosa

Sempre secondo le indagini svolte dai carabinieri, un testimone amica della vittima, avrebbe confidato agli agenti che la donna aveva paura. Infatti durante il periodo natalizio, Ilenia gli aveva confidato di non sentirsi sicura perché avvertiva come delle minacce, e che era intenzionata a fare un testamento nei confronti della figlia.

Articolo Precedente

Ennesima rissa tra giovani: scontri tra ragazze

Articolo Successivo

Si reca al bancomat per prelevare e finisce aggredita