Home Notizie curiose La morte? per questo ragazzo e come dormire in un sonno senza sogni

La morte? per questo ragazzo e come dormire in un sonno senza sogni

0

La morte è un sonno tranquillo

Non è la prima volta che sentiamo notizie riguardo persone vivere un’esperienza di pre-morte. Ecco allora che vogliamo dare la parola ad un ragazzo, facendoci descrivere da lui cos’ la morte.

Chi afferma di essere passato ”oltre” e di aver incontrato qualche persona cara ormai scomparsa… chi di aver addirittura incontrato la propria sorellina mai nata.

Il mondo è pieno di esperienze simili, e oggi si aggiunge un altra di queste esperienza riguardante l’aldilà.

Questa volta si tratta di un ragazzo (nome conosciuto), che racconta la sua esperienza: per lui la morte è come farsi una dormita senza sogni. La cosa incredibile.. e che questa per lui si si tratta della prima volta, ma bensì della seconda esperienza.

Vuoi leggere la sua storia? vuoi sapere quali sensazioni questo ragazzo ha provato? allora continua a leggere.

La storia del ragazzo che è morto due volte

La prima volta che questo ragazzo sconosciuto è ”deceduto”, è accaduto dopo un incidente in moto, mentre la seconda a causa di un’overdose provocata dagli antidolorifici.

In entrambe le situazioni, il suo cuore non ha battuto più per un paio di minuti (stando alle dichiarazioni degli stessi medici).

Dopo aver rifiutato il sonno eterno, ed essere tornato in vita, questo ragazzo ha deciso di raccontare il tutto su Reddit, dove, anche per convincere i più scettici della sua storia, ha portato delle prove riguardo all’incidente e al ricovero in ospedale.

Ecco le sue dichiarazioni rilasciate sui social network

“La prima volta è stata poco prima dell’incidente, e l’unico pensiero nella mia mente era: ‘Oh dannazione’. Poi ho sentito il mio corpo venire meno per il dolore e ho perso completamente coscienza”.

La sua seconda esperienza è avvenuta in sala operatoria: “Sentivo dolore dappertutto e ad un certo punto non ho sentito più nulla, semplicemente non c’era più la vita. Poi mi sono risvegliato e ho sentito di nuovo il dolore”.

Pochi ricordi dopo la morte

Quegli attimi dov’era ”clinicamente morto” il ragazzo ha ben pochi ricordi. E chi gli ha chiesto di descrivere cosa avvertiva in quel momento, ha risposto tranquillamente:

“Era come un vuoto nero, senza pensieri e senza coscienza. Tutte e due le volte ho sentito di ‘non essere lì’. È stato come schiacciare un sonnellino senza sogni. Ci si sveglia e si ha la sensazione di aver dormito a lungo, anche se in realtà sono passati solo pochi minuti. Se i medici non mi avessero detto nulla, avrei pensato di aver fatto solo un un lungo sonno”.

E voi? avete paura della morte? secondo questo ragazzo la paura non serve a nulla:

“Ora so che non è molto peggio che farsi una dormita. Quando si muore, semplicemente si smette di esistere: non c’è nulla di cui preoccuparsi!”.

Leggi anche: Esiste un metodo per calcolare la probabilità di morire, si chiama Micromort

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here