Le bare con brillantini per un funerale di stile


0
1.8k shares

Lasciare questa terra con stile grazie alle bare con brillantini

E’ possibile averla in rosa cipria, oppure in ciclamino acceso, color senape, azzurro e tanti altri colori. Di cosa stiamo parlando? delle casse da morto, o meglio delle bare con brillantini.

Si avete capito bene, adesso è possibile avere anche la possibilità di scegliersi una morte decisamente a colori. Un tocco di stile e glamour da portare con se nella tomba (nel vero senso della parola).

Una collezione decisamente particolare

Questa però non è una novità di oggi, ma è uscita un anno fa nel Salone del Mobile a Milano.
Una collezione di bare piuttosto vasta che crea solamente l’imbarazzo della scelta.

Si trattano di bare particolari con un design essenziale e la colorazione allegre.

Bare ideali per i morti, ma adatte anche ai vivi, perché possono essere usate anche come semplici arredi (o orredi visto che si tratta pur sempre di casse da morto), per la vostra abitazione.

Ad aver proposto questa decisamente rivalutazione della morte, è Rosalba Piccinni, un artista che si definisce ”cantafiorista”, perché cantante ed esperta nel design floreale.

Almeno fino ad oggi, adesso potrà vantarsi anche del titolo di esperta dell’oltre tomba.

Anche la morte cambia grazie alle bare con brillantini

Anche la morte si aggiorna, e si adatta ai tempi di oggi. La bara, simbolo dell’inevitabile destino che tocca a tutti, viene privata del suo aspetto classico e tetro, per diventare decisamente l’opposto. Allegria, fashion e stile sono le parole d’ordine.

Oggetti che possono essere usati anche per casa

L’idea avuta dalla creatrice di questa collezione, è avvenuta dopo delle esperienze personali, perdendo persone a lei care e partecipando all’ultimo addio.

Un dolore che secondo Roberta Piccinni andrebbe rivisto, e che bisognerebbe fare in modo che la dipartita di qualcuno non sia solamente sofferenza, anzi ma che diventi anche un momento di condivisione con le persone più care intorno a noi.

Queste le sue dichiarazioni:

“per poterlo essere, mi sono sempre più convinta che fosse necessario cambiare l’estetica a partire dalle bare, che dovrebbero essere l’ultimo oggetto di design a cui una persona nella sua vita si lega”.
Per questo motivo gli oggetti che ha creato, hanno anche un loro riutilizzo in diverse occasioni. Infatti possono essere utilizzati anche come arredo per le nostre case, come ad esempio dei box, oppure semplici panche.

E diciamocela tutta, chi di noi a casa non vorrebbe avere una bara come panca, oppure usarla come contenitore?

Leggi anche: Il fenomeno dei tipo suici in Olanda ad oggi è mistero

© Riproduzione riservata


Like it? Share with your friends!

0
1.8k shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win
Manuele

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *