17.7 C
Roma
domenica 16 Maggio 2021

Lecce, bambina prova a impiccarsi nel bagno della scuola: Salvata dalle maestre

Un’altra tragica storia che poteva finire nel peggiore dei modi. A lecce una bambina di 9 anni ha cercato di emulare una “challenge” impiccandosi con una corda e una sedia

Lecce bambina prova a impiccarsi all’interno del bagno della scuola e viene salva per miracolo dalle sue maestre. La bambina di soli 9 anni ha confessato fin dal primo momento di aver cercato di emulare una “challenge” vista sui social.

Un gesto folle da parte di una bambina così piccola che, all’interno della sua scuola elementare munita di una corsa e una sedia, ha cercato di togliersi la vita.

Sono molti i gesti da parte di bambini sempre più piccoli che a causa dei social stanno imitando challenge che spesso, li hanno portati alla morte. Dopo la storia di Antonella che a soli 10 anni, è morta proprio a causa di un gioco pericoloso scoperto sui social, sono sempre di più i bambini che provano a replicare il folle gesto.

La bambina a Lecce però, è stata salvata in extremis dalle maestre, ammettendo fin dal primo momento il suo intento.

Lecce, bambina prova a impiccarsi nel bagno della scuola: Salvata dalle maestre

Il tutto è accaduto proprio a Lecce, a pochi giorni dalla morte del bambino di nove hanno che, a Bari, si è impiccato all’interno della sua cameretta. La bambina in questione, frequentava la scuola elementare del Salento, proprio dove stava per accadere la disgrazia.

La piccola di soli 9 anni aveva chiesto alle sue rispettive maestre di poter andare in bagno, portando di nascosto una corda. A scoprire fin da subito il suo folle gesto, sono state le sue amiche di classe che spaventate dalla pericolosità della challenge, hanno avvisato le maestre.

Lecce bambina prova a impiccarsi

Una volta avvertito il personale scolastico, le maestre sono corse in bagno salvando la vita alla piccola bambina di soli 9 anni. Terrorizzata da quello che sarebbe accaduto, la bambina ha confessato fin dal primo momento di aver voluto copiare alcune sfide viste sui social network.

Il suo intento infatti, era emulare una delle tante folli e pericolose “challenge” che negli ultimi mesi continuano a girare sul web. Per fortuna però, la bambina è salva grazie alle sue compagne di scuola che hanno avvisato tempestivamente le maestre.

Altre news
Potrebbero interessarti