Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

Cucciolo di bradipo fissa dolcemente la telecamera

Un tenero scatto diffuso da The Sloth Sanctuary of Costa Rica mostra in primo piano un cucciolo di bradipo che fissa teneramente l'obiettivo. The Sloth...

Folle messaggio anti-cinesi su WhatsApp, è psicosi?

WhatsApp è in grado di veicolare un numero enorme di messaggi quotidiani. Lo sanno bene coloro che hanno ideato l’ultimo folle messaggio anti-cinesi che sta circolando in queste ore. Non vi sono dubbi che quello che stiamo attraversando è un periodo molto delicato.

La diffusione del Coronavirus, il temibile virus cinese, non si arresta e i casi di nuove vittime aumentano. L’allarmismo è quasi inevitabile sebbene le autorità abbiano cercato di evitarlo. E mentre si lotta per cercare un rimedio medico a questo problema mondiale, su WhatsApp, e non solo, circola un messaggio dal testo davvero folle. Chiedersi se si tratti di una vera e propria psicosi, a questo punto, è proprio lecito.

Il testo del folle messaggio

Aver paura di un virus pericoloso come il Coronavirus è inevitabile. Da giorni, infatti, sentiamo parlare dei suoi sintomi e di nuovi casi quotidiani con un aumento costante di mortalità. Ma quand’è che la naturale paura si trasforma in psicosi?

Molto probabilmente ciò accade quando iniziano a circolare tipologie di messaggio come quello che si sta diffondendo, in questi giorni, su WhatsApp. Un vero e proprio messaggio anti-cinesi il cui testo è davvero folle ed assolutamente non approvato da alcuna autorità medica.

Il messaggio esordisce chiarendo che si tratta di un consiglio medico sanitario (cosa assolutamente non vera) e prosegue così :

Si informano i vari amici, parenti, colleghi e conoscenti, che in questo momento così drammatico e problematico a causa del diffondersi del Coronavirus in Cina (nella città di Wuhan, grande e popolosa città della Cina e importante scalo merci e passaggio di affari commerciali internazionali), sarebbe consigliabile non andare nei negozi cinesi per un breve medio periodo, finché questo virus non sarà circoscritto e sconfinato; il perché è giustificabile in quanto molte persone e commercianti cinesi che lavorano in Italia, hanno contatti continui con la catena di distribuzione dei loro ingrossi, dove tanti imprenditori cinesi venngono o sono passati per Wuhan per ovvi motivi di business nell’ultimo periodo. Speranzosi di non essere discriminatori, ma bensì d’ausilio alla popolazione, lanciamo questo appello solo a scopo protettivo della salute nazionale, non per fini commerciali. Grazie. Fate girare se siete d’accordo.

Questo il testo del messaggio in questione. Appare evidente come esso possa essere il risultato di una psicosi collettiva. Potrebbe anche, secondo alcuni, legarsi ad alcuni commercianti nostrani che, gelosi dei risultati di vendita dei negozi cinesi, cercano di boicottarli sfruttando quanto di grave sta succedendo nel mondo.

Ciò che stupisce è l’enorme diffusione che questo messaggio sta avendo con milioni di persone che lo condividono e lo inviano, a loro volta, ad amici e parenti anche su Facebook Messenger. Occorre, come affermato ufficialmente dalle autorità preposte, evitare luoghi particolarmente affollati ma non ha alcun senso logico smettere di recarsi nei negozi cinesi o sperare di non incrociare cinesi per strada.

Checchè se ne dica, è certamente un messaggio discriminatorio.

E voi cosa ne pensate? Siete tra coloro che hanno ricevuto questo testo? Fatecelo sapere nei commenti.

© Riproduzione riservata

Must Read

Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

Cucciolo di bradipo fissa dolcemente la telecamera

Un tenero scatto diffuso da The Sloth Sanctuary of Costa Rica mostra in primo piano un cucciolo di bradipo che fissa teneramente l'obiettivo. The Sloth...

Related Articles

Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here