Cronaca

Milano, vietato fumare all’aria aperta: Arriva il nuovo regolamento per i milanesi

Milano vietato fumare all’aria aperta da martedì 19 Gennaio 2021. Nella capitale della Lombardia scatta così il divieto che fa parte del “Regolamento per la qualità dell’aria” approvato lo scorso 19 Novembre.

Le nuove regole da rispettare hanno così scosso gran parte dei milanesi abituati a godersi la loro “pausa sigaretta” all’aria aperta e nelle vie della città. Per chi trasgredisce alle regole è infatti prevista una multa salata che può andare dai 40 ai 240 euro.

Il Consiglio comunale ha così dato vita a un piano per migliorare in modo drastico la qualità dell’ambiente. Dal 19 Gennaio 2021 infatti, è vietato fumare le classiche sigarette all’aperto nella distanza di dieci metri da altri persone.

Milano, vietato fumare all’aria aperta: Arriva il nuovo regolamento per i milanesi

Il divieto è iniziato proprio nei pressi delle classiche e frequentate fermate dei mezzi pubblici. In particolar modo è vietato fumare nei parchi, nei cimiteri cittadini e nelle strutture sportive che si trovano all’aperto.

Il nuovo regolamento di estende anche ai famosi posti come, ad esempio, lo stadio Meazza di San Siro che, per ora è chiuso a causa del Covid-19. A Milano infatti, sarà proibito fumare all’aria aperta ma i fumatori avranno la possibilità di sfruttare i luoghi isolati per soddisfare il loro bisogno.

In virtù dell’emergenza sanitaria del Coronavirus che tutti stiamo vivendo, il Palazzo Marino ha deciso di partire in modo leggero con il nuovo regolamento.

Milano vietato fumare

Milano, come tutta la Lombardia è tornata ancora una volta in “zona rossa” e proprio per questo, non c’è stato bisogno di un regolamento drastico e diretto nei confronti dei fumatori. Questa scelta determina l’atteggiamento della polizia nei confronti dei trasgressori più informativa.

In aggiunta delle parole della polizia locale, il Consiglio comunale ha deciso di aggiungere alcuni cartelli informativi nei confronti del nuovo decreto. Essi, verranno inseriti nelle aree interessate e dove, non è più possibile fumare.

Dopo alcuni giorni di tolleranza però, scatteranno le classiche multe nei confronti dei trasgressori che andranno dai 40 ai 240 euro.

Una scelta presa per migliorare in modo graduale e reale la qualità dell’aria che si respira a Milano. Esso infatti, avrà lo scopo di ridurre il Pm10, ovvero le particelle inquinanti nocive ai polmoni. Questa prima parte del regolamento terminerà nel 2025 con il divieto di fumo in tutte le aree pubbliche all’aperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button