Robadasocial.it
Magazine di notizie curiose dal mondo

Moratoria seggiolini antiabbandono: sanzioni tra 4 mesi

Moratoria seggiolini antiabbandono fino a primavera. E' pronto l'emendamento al decreto che fa slittare le sanzioni di 4 mesi. Ma come stanno davvero le cose?

Moratoria seggiolini antiabbandono: sanzionabile o no chi non ha ancora provveduto?

Una moratoria seggiolini antiabbandono, è la proposta del Pd che avrebbe preparato un emendamento al decreto fiscale collegato alla manovra. Un modo attraverso il quale fare slittare le sanzioni di 4 mesi.

Sembra che la moratoria fino a primavera per chi non installa il meccanismo per i bambini fino ai quattro anni possa venire incontro alle esigenze dei genitori. Genitori che sono stati colti impreparati dalla frettolosità di una legge resa da subito operativa.

Mentre il Movimento annuncia un rinvio a giugno, il Ministero delle Infrastrutture indica la data del 1 marzo. E allora la domanda sorge spontanea: a chi credere? Quale informativa seguire?

Insomma, anche sulla moratoria seggiolini antiabbandono la confusione regna sovrana. Secondo l’ultima interpretazione del Ministero dell’Interno, l’obbligo è già in vigore dunque le multe potrebbero scattare.

La conversione in legge del decreto fiscale ad esso collegato che prevede anche i contributi di 30 euro per l’acquisto dei dispositivi antiabbandono non arriverà prima di un mese. E quindi forse anche dopo Natale.

Cavilli su cavilli che sembrano complicare ulteriormente la questione. Il concetto alla base della norma è valido ed utilissimo. Soprattutto alla luce dei tanti abbandoni inconsapevoli degli ultimi anni. Nonostante questo però è necessario che si ascoltino anche le famiglie.

Molte di queste, oggi si trovano in difficoltà nel reperire i dispositivi e sperano nell’esito della moratoria seggiolini antiabbandono.

Moratoria seggiolini antiabbandono: le difficoltà delle famiglie nel reperire i dispositivi

Come sostengono in molti, genitori e non, occorreva dare tempo alle famiglie di acquistare i dispositivi ma anche alle aziende di produrli. Le forze dell’ordine sanno bene che il pasticcio legislativo esiste. Quindi si spera saranno clementi in attesa di questa moratoria seggiolini antiabbandono.

Per ragioni di opportunità istituzionale probabilmente si chiuderà un occhio. Si vocifera che se passerà l’emendamento, conterrà anche una sanatoria delle eventuali sanzioni registrate in questi mesi.

Nonostante ciò, sembra che il vero problema degli agenti oggi sia verificare che i conducenti di auto rispettino anche le più basilari norme in merito al trasporto dei più piccoli in auto.

E’ già complicato far osservare l’utilizzo del seggiolino auto. Aggiungere il controllo sulla presenza del dispositivo e l’analisi del funzionamento dello stesso, sembra davvero complicato, almeno in questa fase.

Quindi non si capisce bene se in effetti le multe saranno o meno scritte dalle forze dell’ordine. Quello che si sa è che la legge è in vigore e quindi si è sanzionabili.

Il problema più grave per le famiglie che vogliono mettersi in regola oggi è di non riuscirci. Molti punti vendita di prodotti per bambini non sono infatti abbastanza forniti.

E’ quasi impossibile riuscire a far fronte ad una richiesta così grande in così poco tempo. E’ probabile che la tolleranza scatti anche per questo. Lasciando così il tempo per adeguarsi senza troppa fretta.

© Riproduzione riservata

Potrebbe interessarti anche:

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Supponiamo che tu stia bene con questo, ma puoi annullare l'iscrizione, se lo desideri. Accetta Leggi Tutto