Nicobo il gatto robot scoreggione

Nicobo il gatto robot scoreggione

Nicobo è un gatto tecnologico (particolare), il motivo della sua attrazione è quella di emettere scorregge, come dimostrazione d'affetto ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta

Oggi vogliamo presentarvi un gatto robot chiamato Nicobo, come dimostrazione di quanto puà fare la tecnologia al giorno d’oggi.

Quando credevamo che la tecnologia avesse fatto passi da gigante con i robot mandati nello spazio a studiare altri pianeti, non pensavamo certamente che la mente umana fosse in grado di partorire anche idee simili a quella di Nicobo il gatto che emette flatulenze in segno d’affetto. Eppure è cosi, la Panasonic ha creato un pet robot per combattere la solitudine con…qualche problemino intestinale.

Nicobo, il gatto che fa puzzette

Il gatto che emette flatulenze è andato via in pochissimo tempo

Ha decisamente l’aspetto di una buffissima palla di pelo, e possiede molte funzionalità: con i suoi occhi robotici è in grado di seguire il movimento delle persone, può avere la voce di un bambino, e se gli fate un gesto d’affetto ecco che emana flatulenze.

Inoltre la sua capacità motoria è limitata: può al massimo ruotare su se stesso ed alzarsi di qualche centimetro.

Al suo interno ci sono delle videocamere che permettono al pet di riconoscere il volto delle persone che lo circondano. Oltre a vedere però è anche in grado di sentire e grazie ai microfoni incorporati può anche riprodurre le voci che ascolta. Decisamente un pet particolare.

La Panasonic deve decisamente averci visto giusto in finanziare un progetto simile, visto che una volta messo sul mercato è bastato poco tempo perché la merce finisse esaurita.

Nicobo: Un idea tutta giapponese

Il progetto di Nicobo è nato grazie alla collaborazione della Panasonic con Toyohashi University of Technology, ed è frutto di uno studio importante sulla solitudine.

Se vi fermate a riflettere per un istante, come sicuramente tutti noi abbiamo notato, grazie all’arrivo dei Social Media, l’individuo è diventato più solitario, e l’interazioni virtuali hanno poco a poco preso il posto del contatto umano.

Panasonic attraverso il gatto robot, ha voluto in un certo senso ricordare come anche una semplice fuori uscita d’aria può ricreare un ambiente confortevole e famigliare come quello di un tempo, quando le persone avevano maggior rapporti umani. In poche parole: combattete la solitudine con una scoreggia

Se avete trovato questa notizia curiosa divertente, allora vi invitiamo a leggere l’articolo dedicato al collare per cani che traduce il loro abbaiare, in vere e proprie bestemmie.

Articolo Precedente

Milano: tenta di violentare la sua ex mentre lei dorme

Articolo Successivo

Massimo Ghini ricoverato il figlio di 25 anni: “In ospedale con polmonite bilaterale”