Non sei vaccinato? da me non bevi birra

Non sei vaccinato? da me non bevi birra

Desta scalpore e rabbia la decisione presa da un imprenditore di Cuneo. Sembra infatti che la birra venduta dalla sua birreria sarà riservata unicamente a coli che si è vaccinato contro il virus covid. Quindi chi non si è vaccinato, non potrà entrare nella birreria di questo imprenditore.

Questa scelta sta facendo scatenare numerose polemiche ed ira sui social con accuse rivolte all’imprenditore di fare discriminazione nei confronti di chi non vuole vaccinarsi.

Vaccinato? allora entri nel mio locale

”Voglio trasformare la Birrovia in un ‘Café Covid Free. pazienza se qualcuno già sorriderà, o se qualcun altro mi insulterà. Voglio veder rispettato da qualche autorità il mio diritto al lavoro”. Cosi dichiara Michele Trapani attraverso i social.

Tale decisione sembra come una sorta di ”passaporto sanitario” e consentirebbe di tornare gradualmente alla vita normale le persone, senza incorrere nei rischi collegati al covid.

Prosegue Michele nella sua motivazione “Nel Café COVID Free si potrà entrare solo se vaccinati e configurati tramite un App con QRcode scansionabile all’ingresso del locale per poter poi trascorrere una serata in tranquillità, mangiando, bevendo, ascoltando buona musica in totale sicurezza e rispetto altrui. Voglio che mi mettiate in condizione di poter lavorare.

La Birrovia già quest’estate, adottando tutte le misure necessarie, ha dato esempio di professionalità e di doveroso senso civico. Quindi in definitiva questo chiedo: la possibilità di poter lavorare come ho dimostrato di saper fare. Il cliente sceglierà”

I social però non ci stanno

Ovviamente non tutti hanno preso bene la decisione dell’imprenditore, e molti sono preoccupati che tale scelta possa poi allargarsi su più vasta scala, rendendo così di fatto una sorta d’obbligo vaccinale. Se questa scelta andrà in porto o meno, e porterà dei benefici solamente il tempo lo potrà confermare

Articolo Precedente

Ultime novità: Nuovi dpcm validi dal 16 gennaio

Articolo Successivo

Dimagrire velocemente è possibile: Arriva il superfood dall’Oriente