Take a fresh look at your lifestyle.

Nonno ritira bambina non sua dall’asilo

0 3

Era andato a ritirarla all’asilo, ma una volta portata a casa si accorge di aver ritirato la bambina non sua. Ha ritirato dall’asilo quella bambina, convinto che si trattasse della sua nipotina, però una volta tornato a casa questo nonno ha scoperto che non era lei, bensì un altra bambina.

Ritira la bambina dall’asilo ma non era sua nipote

Il Comune di Arezzo ha deciso di avviare alcuni controlli a carico sia dell’insegnante che il custode dell’asilo in questione, per capire come sia stato possibile che un nonno abbia potuto ritirare una bambina non sua. 

Secondo una prima ricostruzione però sembra che gli errori siano tutti del nonno per aver preso la bambina non sua: il primo non si era accorto di aver citofonato al Nido e non alla scuola elementare , posto li accanto (dove effettivamente si trovava sua nipote). Il secondo sbaglio è che l’anziano non si è accorto del fatto che la bambina che gli stavano affidando fosse un’altra e non sua nipote.

Leggi anche: Bambino deceduto all’interno di un ascensore

Una volta ritirata la bambina non sua, l’uomo ha fatto ritorno a casa senza accorgersi di niente. Per fortuna però che ci hanno pensato i famigliari della bambina ritirata per sbaglio ad accorgersene. Infatti quando sono andati a ritirare anche loro la bambina e hanno saputo che non era a scuola, c’è voluta mezzora per ricostruire il tutto e capire a chi era stata affidata.

- Advertisement -

Nello stesso momento la vera nipotina dell’uomo (di due anni più grande), aspettava che qualcuno andava a prenderla e portarla a casa. Sono stati momenti decisamente di tensione e paura, che per fortuna si sono risolti rapidamente. 

Ora però come detto, il comune vuole vederci chiaro, e ha avviato dei controlli interni, a seguire la vicenda è la vicesindaco Lucia Tanti che ha rilasciato una breve dichiarazione sull’accaduto

”L’errore della struttura c’è stato e verrà codificato in capo a chi lo ha fatto con le conseguenze disciplinari previste”

Asilo di Arezzo, nonno prende una bambina non sua

Prende una bambina non sua: Il comune ha già disposto i primi provvedimenti 

In ogni caso ciò che ha accaduto avrà sicuramente ripercussioni disciplinari nei confronti sia del custode che dell’insegnante, in quanto per poter ritirare i bambini, i parenti hanno bisogno di una delega scritta  e devono obbligatoriamente farsi identificare. Il personale adetto alle strutture scolastiche deve procedere in questo modo proprio per evitare episodi simili.

Nonostante le due bambine abbiano lo stesso cognome, ciò non giustifica lo sbaglio, che poteva decisamente portare a conseguenze molto più gravi. Per l’educatore e il custode al momento il Comune ha disposto la sospensione da lavoro, fino a quando la vicenda non verrà completamente chiarita.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.