Ecco un nuovo gioco truffa sbarcato su Facebook


0
160 shares

“A quale personaggio assomigli?” il nuovo gioco truffa

Si chiama ”A quale personaggio famoso assomigli?”, ed è l’ultima novità del popolare social network Facebook, ma in realtà è tutto un gioco truffa che ha come obbiettivo quello di sottrarre i vostri dati.

Ogni giorno sui social possiamo trovare nuovi giochi da utilizzare, sopratutto su Facebook, dove gli utenti si passano i like e commenti, sopratutto con l’intenzione a compilare qualche quiz o test virtuale.

Questi giochi o passatempi come vogliamo chiamarli spesso sono di breve durate. Catturano l’interesse dell’utente, anche se si è occupati in altre faccende, come scuola o lavoro.

Però questo è un terribile errore che si commette. Infatti dietro alla maggior parte di queste applicazioni cosi attrattive che servono a scacciare la noia, si nasconde dietro un inganno. Infatti ogni volta che noi utenti clicchiamo concediamo i nostri dati personali a persone poco raccomandabili.

L’ultima truffa è chiamata ”A quale personaggi famoso assomigli?”, e ci consente di fare qualcosa che per tante persone risulta essere interessante. Partendo dalla nostra foto presente sul profilo, questa applicazione rielabora i tratti somatici.

Il fine di questa elaborazione è la ricerca del nostro ”sosia” tra i Vip Hollywoodiani : Justin Bieber, George Clooney, Vin Diesel, ecc. Le possibilità sono a migliaia, e il gioco sembrerebbe offrire una certa affidabilità se si guardano gli Screenshot o i commenti.

La realtà che si cela dietro questa applicazione però è ben diversa! Infatti dietro a questo giochino vi è celata una truffa alla quale è molto complicato sfuggire.

Per poter vedere il risultato che abbiamo ottenuto infatti, dobbiamo concedere il nostro assenso, facendo in modo che il click sul link dia la possibilità a persone poco raccomandabili, hacker e compagnia bella di accedere ai nostri dati.

Sul nostro schermo compare una finestra in cui ci avvisano che la società potrà avere accesso ai dati del nostro profilo quindi (nome, data di nascita, email e ovviamente fotografie). Se accettiamo e quindi diamo il nostro consenso di accedere ai questi dati finiamo in mezzo a un vortice di pubblicità e marketing.

Queste informazioni che vengono raccolte poi, vengono copiate e rivendute ad altre numerose società.

In poche parole subiamo un furto vero e proprio con il nostro consenso, anche se spesso le persone sono ignare di cosa si nasconde dietro un semplice click.

La questione ormai ha raggiunto un livello talmente allarmante non solo nel nostro paese, ma anche in Spagna che ha richiesto l’intervento della polizia postale.

Infatti le forze dell’ordine stanno cercando di mettere in guardia i cittadini, pubblicando alcune importanti informazioni sui quotidiani, cercando cosi di aiutarci ad evitare di finire in mezzo a queste truffe.

Potrebbero interessarti anche:


Like it? Share with your friends!

0
160 shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win
Manuele

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *