ragazzo di 20 anni

Padova, ragazzo di 20 anni si getta dalla cima di un albergo: Il tutto sotto gli occhi della madre

L’ennesima tragedia consumata sotto gli occhi della mamma vede protagonista un giovane ragazzo di soli 20 anni. Il figlio sulla cima di un albergo abbandonato ha deciso così di togliersi la vita.

A Padova un ragazzo di 20 anni si è gettato dalla cima di un albergo abbandonato davanti agli occhi di sua madre. Il giovane è così salito fino all’ultimo piano arrivando della piattaforma esterna e si è gettato nel vuoto, un salto di oltre dieci lunghissimi metri.

Il ragazzo di soli 20 anni purtroppo, è morto sul colpo e a guardare l’ennesima disgrazia di queste ultime settimane, è stata proprio la mamma che, cercava in ogni modo di fermarlo. Ad essere protagonista di questa disgrazia, è stato l’ex Hotel Centrare di Padova che si affaccia su Via Jappelli.

La struttura alberghiera era abbandonata ormai da quasi più di due decenni ed è stata proprio quello il luogo in cui, il giovane ragazzo di 20 anni ha deciso di gettarsi e morire. A dare l’allarme disperato è stata la stessa mamma che, dopo aver cercato di fermare suo figlio, ha assistito al tragico suicidio.

Padova ragazzo di 20 anni si getta dalla cima di un albergo: Il tutto sotto gli occhi della madre

L’ambulanza del 118 è arrivata dalla Casa di cura di Abano ma purtroppo per il ragazzo non c’è stato niente da fare. Il 20enne è morto sul colpo dopo una caduta di ben dieci metri dalla cima dell’albergo abbandonato.

Stando a quanto affermato dall’équipe sanitaria, il giovane avrebbe riportato troppe gravi lesioni e sarebbe così morto all’impatto con il suolo. Il tutto è accaduto durante la giornata di ieri alle 14 circa di pomeriggio davanti agli occhi disperati della mamma.

ragazzo di 20 anni

Il figlio della donna purtroppo, soffriva di una grave e profonda depressione tanto che, la famiglia aveva deciso di ricoverarlo all’interno di una struttura medica del Padovano. Il trasferimento all’interno della struttura scelta sarebbe dovuto avvenire proprio ieri e proprio questo, ha spinto il ragazzo a togliersi la vita.

Il sindaco di Abano, Federico Barbierato ha così dichiarato: “Si tratta di una tragedia immane che ha lasciato tutti sconvolti ha dichiarato il primo cittadino. Non riesco neppure a immaginare come possano sentirsi i suoi cari. L’amministrazione cittadina e tutta la comunità aponense si stringono alla famiglia”.

Articolo Precedente

Rimini, asilo abusivo per i figli dei no vax: I bambini iscritti erano ben 46

Articolo Successivo

Sanremo 2021, Amadeus amaro retroscena: “Non potevo ribellarmi, tutto stava precipitando”