Take a fresh look at your lifestyle.

Parlare da soli è sinonimo di intelligenza

0 4

Oggi vogliamo discutere con voi su uno dei tanti argomenti che la società definisce strano, ovvero quello di parlare da soli. Numerose persone hanno l’abitudine di parlare tra se stessi, non perché sono diciamo ”fuori dalle righe”, ma semplicemente per riorganizzare le idee e la mente.

Questa caratteristica è molto comune nelle persone che hanno una personalità estroversa, le quali necessitano di un maggior stimolo sensoriali per cercare di raggiungere il tanto desiderato equilibrio; solamente pensarlo non basta, deve essere anche coadiuvato dal linguaggio.

La psicologia etichetta questa particolare abitudine come discorso auto-diretto o egocentrico, molto comune nei bambini. Infatti esso è collegato allo sviluppo e fa parte di un normalissimo processo di crescita. Soprattutto nel periodo del gioco, i bambini tendono a dialogare molto tra se. Più l’età va avanti e più il nostro discorso auto-diretto comincia a svanire, anche se non per tutte le persone è cosi.

Secondo la scienza, parlare da soli significa essere intelligenti

- Advertisement -

Prima di tutto discutere tra noi stessi ci rende più intelligenti e fa alzare i livelli di autostima che c’è in noi. Quindi ci rende anche maggior consapevoli di cavarcela con le nostre forze. Oltre a questo, parlare da soli migliora e rafforza decisamente la nostra personalità.

Sempre secondo la ricerca di Daniel e Gary parlare ad alta voce poi, ha benefici a livello di memoria. Ad esempio se state cercando qualcosa che non ricordate proprio dove avete messo, ecco che se lo ripetete diverse volte ad voce alta avrete maggiori possibilità di ritrovare l’oggetto perduto. Il motivo?

Semplicemente perché si aumenta l’attenzione riservata alle caratteristiche specifiche dell’oggetto e questo semplifica il ritrovamento dell’oggetto stesso. Inoltre la conversazione tra se stessi ci rende possibile un organizzazione migliore dei pensieri, facendo in modo di capire quali siano maggiormente importanti e quelli che possiamo anche tenere in secondo piano.

Infine, il dialogo tra se stessi rende anche più positiva la capacità di raggiungere determinati obbiettivi che abbiamo prefissato. Come afferma il dottor Sapadin: “Parlarvi dei vostri problemi, ad alta voce, l’attenzione si concentrerà sul centro della questione e riuscirete a controllare meglio le emozioni preparando dei piani di fuga e schermi utili per distrarvi”.

Insomma, se la prossima volta magari in strada o altrove troverete persone intente a parlare da soli, non fermatevi a pensare solamente che sia una persona con problemi. Potrebbero anzi essere delle persone estremamente brillante.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.