Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

Cucciolo di bradipo fissa dolcemente la telecamera

Un tenero scatto diffuso da The Sloth Sanctuary of Costa Rica mostra in primo piano un cucciolo di bradipo che fissa teneramente l'obiettivo. The Sloth...

Proteggere sempre i figli può essere dannoso perché tendono a diventare pessimi adulti

L’atteggiamento da chioccia può avere un risvolto negativo infatti proteggere sempre i figli e coprire le loro colpe può essere deleterio. Questo perché si tende a farli maturare con un modus vivendi alterato, finendo per essere incapaci di riconoscere i propri errori. La summa di tutto ciò è la loro metamorfosi in dei cattivi adulti. Quindi proteggere sempre i figli non si rivela un bene sotto diversi punti di vista ed i danni peggiori si commettono con un eccessivo senso di protezione, soprattutto nel corso dell’infanzia e dell’adolescenza.

Sono diversi gli studi psicologici a confermare tale dato tra cui quello svolto dalla University College London, pubblicato sul The Journal of Positive Psychology. In base ai dati di tale indagine sono emerse delle caratteristiche tipiche tra i soggetti che da piccoli hanno avuto genitori estremamente protettivi.

Il campione di soggetti che non ha risentito di una protezione troppo rigorosa si è detto più soddisfatto della loro vita, rivelando inoltre un maggior benessere mentale. Invece, chi ha subito un controllo psicologico costante si ritrova a fare i conti con una percezione più bassa della propria qualità di vita. Infatti sin da piccoli sono abituati a non prendere le proprie decisioni, un fattore che intacca profondamente il loro senso di indipendenza.

Se si ha la tendenza a proteggere sempre i figli si può finire per far sorgere in loro alcuni disagi associati ad incomprensioni o mancanza di ascolto delle proprie esigenze. I genitori troppo protettivi pensano di fare il bene dei propri figli, ma invece li depauperano della loro capacità decisionale e del peso della loro responsabilità perché si sostituiscono ai figli o li orientano a loro piacere verso una direzione.

Proteggere sempre i figli

Non solo le madri, ma anche i padri si comportano in modo troppo invadente con la propria prole perché convinti di essergli di grande aiuto prendendo la loro difesa, indirizzando la loro condotta ed anche liberandoli da qualche responsabilità. Ma al contrario di quello che pensano alla fine scatenano una serie di comportamenti contrari che si evidenziano durante il passaggio dall’adolescenza all’età adulta.

Invece di proteggere sempre i figli sarebbe opportuno evitare questo atteggiamento da chioccia, dando tutta la libertà che meritano i figli in base alla loro età e grado di maturazione personale. Solo così potranno imparare sulla loro pelle cosa vuol dire sbagliare ed impegnarsi a rimediare ai propri errori, facendo affidamento sul senso della responsabilità.

In questo modo potranno da soli fare pratica nei rapporti umani e con le questioni legate alla società ed al vivere in comunità. È molto più educativo non proteggere sempre i figli così saranno testimoni diretti delle proprie azioni e lavoreranno in prima persona per formare una propria personalità. Quindi si deve abolire la modalità dell’ipercontrollo e lasciar libero di sbagliare ogni bambino, solo così potrà imparare a fare autocritica, riflettendo sul proprio errore.

Invece se si riversa sui figli un controllo soffocante si provoca in loro un coacervo di sensazioni negative capitanate da: insicurezza, paura, incapacità di confrontarsi, frustrazione, mancanza di autostima, senso di fallimento. Invece di proteggere sempre i figli sarebbe opportuno concedere loro una graduale indipendenza, che favorisce la formazione del senso del dovere e del rispetto verso gli altri e verso se stessi.

È molto importante che sin da piccoli si capisca di essere liberi di poter esprimere il proprio io in modo autonomo, senza la diretta influenza di un adulto. Così si impara a fraternizzare con un maggiore senso di indipendenza che consente di diventare ogni giorno più sicuri di sé. Allo stesso modo ogni bambino conoscerà i propri pregi ed i propri limiti, una base indispensabile per entrare in relazione con gli altri senza subire gli effetti dei giudizi altrui.

Must Read

Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

Cucciolo di bradipo fissa dolcemente la telecamera

Un tenero scatto diffuso da The Sloth Sanctuary of Costa Rica mostra in primo piano un cucciolo di bradipo che fissa teneramente l'obiettivo. The Sloth...

Related Articles

Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here