Rapinano un supermercato e massacrano di botte la guardia

Prima rapinano il supermercato, massacrano di botte un vigilante e alla fine vengono arrestati. Questo è quanto accaduto in uno dei supermercati della Lidl di Vedano, a Monza.

Rapinano un supermercato

Hanno preso d’assalto il Lidl di Vedano al Lambro (Monza), e dopo aver arraffato il bottino di 10mila euro, massacrano di botte un vigilante che cerca di fermarli. Questo è il risultato di una tentata rapina evitata dalle forze dell’ordine.

Mentre i due rapinatori avevano sparato alcuni colpi all’interno del supermercato, ed aggredito il vigilante con calci e pugni, la cassiera nonostante era terrorizzata, ha trovato il coraggio per telefonare alle forze dell’ordine avvisandole dell’accaduto. I carabinieri sono immediatamente piombati nel supermercato, ed hanno impedito ai ladri di darsi alla fuga con il bottino.

“Lidl di Vedano al Lambro. Aiuto! Aiuto! Ci stanno rapinando!”.“

Sono momenti decisamente di panico quelli che si registrano all’interno del locale, alcuni colpi di pistola vengono sparati tra gli scaffali, e i ladri dopo aver preso in ostaggio alcuni dipendenti del supermercato si gettano sulla cassaforte per svuotarla dall’incasso.

Questa è la situazione che le gazzelle del Nucleo Operativo Radiomobile della compagnia di Monza si sono trovate di fronte. Le forze dell’ordine dopo momenti di tensione sono riusciti a fermare due uomini, entrambi italiani di Cinisello Balsamo, con diversi precedenti penali alle spalle. Entrambi adesso si trovano dietro le sbarre, e dovranno rispondere di rapina aggrava con lesioni personali.

Solamente più tardi si scopre che le armi utilizzate dai due banditi erano caricate a salve e prive del tappino rosso.
Per quanto riguarda lo stato di salute della guardia giurata, un 36enne senegalese, è stato trasportato dal 118 in codice verde presso il San Gerardo di Monza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*