Rompersi il dito facendo ”flic floc”..parte la condanna


0

Da diversi anni sono in causa

Treviso – Una storia esilarante che sembra non avere mai fine, e che sta costando ai due veramente tanti soldi. 5 anni di causa per rompersi il dito facendo flic floc.

Al momento le cose sembra che si siano risolte con una condanna al pagamento di 158 euro di multa.

Ma il motivo di questa guerra giudiziaria? scorrete più sotto e lo vedrete

Un banalissimo gioco fatto durante la sagra paesana di San Pellegreino, una frazione di Crocetta del Montello.

I due protagonisti sono un uomo di 66 anni e quello che doveva essere il genero di 37 anni.
Ad avere la peggio è stato il ragazzo più giovane, che si è ritrovato con il dito medio della mano destra fratturata, ed una prognosi di 44 giorni.

Come certamente avrete capito, a provocarla fu il padre della ragazza, che è stato per questo portato in tribunale dal giovane.

Il fatto è accaduto diversi anni fa, e dal 23 luglio 2006 è cominciata l’iter giudiziario che sembra non aver mai fine.

Ma iniziamo dall’inizio

Il fatto del rompersi il dito

I due contendenti stavano mangiando seduti nello stand della sagra, paesana. Una festa come tante tipiche dei borghi e dei paesini.

Durante questa festa l’imputato ha cominciato a giocare a flic floc con i presenti, ed una volta arrivato il turno del futuro genero, il padre ha stretto cosi forte che ha provocato una frattura scomposta.

Stando alle parole del 37enne il padre della sua compagna l’ha fatto con intenzione. Invece il 66enne nega il tutto dichiarando che si è trattato di una semplice fatalità.

Davanti al giudice di pace

il 22 settembre 2008 il giudice di pace di Montebelluna, Maurizio Redeghieri ha dato ragione al padre della ragazza, perché il fatto non sussiste.

Ma il ragazzo ha deciso di impugnare la sentenza, e la procura Generale presso la Corte d’appello di Venezia ha presentato ricorso in cassazione.

Quest’ultima ha annullato la prima sentenza e ha rinviato il procedimento affinché un altro giudice prendesse in carico e valutasse il tutto.

Nel 2008 il pm aveva chiesto e avuto l’assoluzione, ma ora un altro pm ha chiesto ed ottenuto la condanna.

Sicuramente la questione non è ancora terminata, in quanto è già pronto il ricorso in appello.

Potrebbero interessarti anche:


Like it? Share with your friends!

0

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win
Manuele