Home Cronaca dal mondo Cancro allo stomaco scambiato per costipazione

Cancro allo stomaco scambiato per costipazione

0

Un errore che è costato la vita a questa bambina

Si sa, tutti possono sbagliare. Come si dice, errare è umano. E purtroppo anche i medici sono umani. Quindi possono sbagliare anche loro. Questa volta l’errore è stato quello di scambiare un cancro allo stomaco con una costipazione.

Questa storia parla di una madre inglese, che ha deciso di condividere con il mondo, il momento più doloroso che una mamma possa sopportare. La morte della figlia.

Come detto, i medici possono sbagliare, sono esseri umani. Ed è cosi che è venuta a mancare la piccola.

I dottori non sono riusciti a diagnosticare un cancro allo stomaco, confondendolo per una semplice e banale costipazione.

Aoife Flanagan Gib

Addio al piccolo angelo

Stando alle notizie raccolte dal Daily Mirror, è emerso che Aoife Flanagan-Gib, la piccola di tre anni, soffriva di una forma molto rara di cancro allo stomaco.

Nonostante sua mamma, Eilish Flanagan, l’avesse fatta visitare da numerosi medici in appena tre settimane, nessuno aveva compreso cosa stava succedendo.

Secondo la testa giornalistica, la piccola è venuta a mancare solamente 5 giorni dopo che gli è stato diagnosticato il cancro.

“È stato completamente inaspettato, ha avuto un arresto cardiaco improvviso”, ha affermato Eilish sconvolta.

“Quando la vidi nel viso mi si gelò il sangue. Era morta tra le mie braccia. Non appena è deceduta ed ero fuori dall’ospedale ho capito che non poteva finire lì. La sua vita su questo pianeta, deve essere esperienza per gli altri. Dovevamo fare qualcosa per gli altri bambini.

Cosi continua la madre tra le lacrime, raccontando la storia di sua figlia:

”Stavo facendo ricerche sul cancro delle cellule germinali e non ci sono molte informazioni. È molto raro, ma allo stesso tempo può succedere a chiunque. Ho donato parte dei suoi organi, tessuti ed altre parti ai medici in modo che possano imparare a dare più possibilità agli altri bambini. “

Ora questa donna forte, ha deciso di non fermarsi, e di combattere ancora per sua figlia.

L’obbiettivo suo è quello di costruire una organizzazione che combatta il cancro delle cellule germinali in Inghilterra, e sta cercando in tutti i modi per far comprendere al mondo l’importanza di questa battaglia.

I sintomi

Stando alle dichiarazioni di Eilish, la piccola era felice e spensierata fino al mese di giugno. Proprio in quel periodo però, la bambina ha cominciato ad avvertire i primi sintomi della malattia.

“L’ho portata dal medico di famiglia o da altri medici 11 volte in tre settimane”, cosi dichiara la mamma.
“Era entrata e uscita dall’ospedale con diverse infezioni e problemi, ma continuavano a dirci che aveva costipazione infantile comune.

“Come madre sapevo che c’era qualcos’altro che non andava. Ho sollevato le mie preoccupazioni e lei ha avuto dolori in altre aree del suo corpo, ma i medici non l’hanno mai esaminata. Aveva un tumore sul fondo ma non sono riusciti a trovarlo”.

Quando è stato chiaro ciò che stava accadendo però, per i medici era ormai troppo tardi. Non si poteva far più nulla per la bambina.

”Era spaventata perché aveva perso molto peso, ma aveva ancora il coraggio in sé e stava combattendo con ogni grammo del suo corpo, era così coraggiosa.” Aoife è venuta a mancare in ospedale il 7 luglio.

Leggi anche: 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here