Simulatore di dolori mestruali, crampi a misura di uomo

Simulatore di dolori mestruali, crampi a misura di uomo

Arriva direttamente dal Giappone e si chiama Menstruation Machine il simulatore di dolori mestruali. Ideato da Hiromi Ozaki questa macchina arriva per far testare agli uomini i dolori che le donne provano durante le mestruazioni. Dolori, diciamocelo pure, molto spesso sottovalutati dall’universo maschile che, per sua fortuna, non li ha mai provati. Da adesso, però, anche gli uomini possono provare cosa significa soffrire di dolori mestruali.

Il simulatore di dolori mestruali, come funziona

Il funzionamento del simulatore di dolori mestruali che, lo ricordiamo, è ancora solo un concept, si basa sul lavoro di due dispositivi. Da un lato un dispensatore che vada a simulare le perdite di sangue tipiche delle mestruazioni. Dall’altro una serie di elettrodi da collegare all’addome per provocare i caratteristici crampi addominali.

I primi test effettuati proprio in Giappone sono stati molto efficaci. Sotto lo sguardo, diciamolo pure, abbastanza divertito delle proprie compagne, alcuni uomini hanno provato il simulatore. Il risultato? Uomini urlanti e piegati su sé stessi dal dolore. Una chiara dimostrazione che i sintomi della dismenorrea non sono una mera invenzione femminile ma che causano davvero dei problemi spesso davvero molto grandi.

Simulatore di dolori mestruali, arriverà mai sul mercato?

Dopo il simulatore del parto, ideato per far provare agli uomini il dolore del travaglio, arriva anche il simulatore di dolori da ciclo mestruale. Questo perché sebbene le donne siano ritenute il sesso debole, non è proprio così che vanno le cose. I dolori fisici che spesso si è costrette a sopportare sarebbero insopportabili per la maggioranza degli uomini.

Crediamo che un prodotto di questo genere, che non sappiamo se e quando arriverà sul mercato, aiuterà le coppie a vivere meglio il delicato periodo del mese che coincide con le mestruazioni. A causa degli sbalzi ormonali della donna, infatti, ci sono spesso discussioni, litigi, incomprensioni. Alcuni rapporti sono persino finiti per gli effetti del ciclo mestruale.

Mettersi nei panni della propria compagna, dunque, aiuterà i maschietti a non sottovalutare più questo particolare momento. Un aiuto a migliorare la vita di coppia essendo indubbiamente più comprensivi verso la partner. Eh, quando diciamo che per comprendere qualcosa bisogna prima passarci è proprio vero.

E voi, cari uomini, che ne pensate? Provereste mai il simulatore di dolori mestruali? Fatecelo sapere nei commenti.

Articolo Precedente

Parlare da soli è sinonimo di intelligenza

Articolo Successivo

Come superare il malumore con 10 consigli pratici