Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

Cucciolo di bradipo fissa dolcemente la telecamera

Un tenero scatto diffuso da The Sloth Sanctuary of Costa Rica mostra in primo piano un cucciolo di bradipo che fissa teneramente l'obiettivo. The Sloth...

E’ stata sottoposta a cure per un tumore aggressivo ma era sana

Un anno di calvario per un tumore che non ha. Questa è la storia di Sarah

Gli hanno fatto due mastectomia e diversi cicli di chemioterapia per combattere un tumore particolarmente aggressivo che aveva attaccato il seno.

Peccato però, che questa ragazza di 30 anni madre di due figli, in realtà non aveva alcun tumore.

Questa è la storia di Sarah Boyle e di come i medici hanno sbagliato clamorosamente la diagnosi, sottoponendola per un anno a delle cure che non servivano.

La storia di Sarah

La notizia che ci lascia senza parole è apparsa sulle prima pagine dei media britannici per diverso tempo.
Un errore incredibile che nessuno sa spiegarsi quello che è accaduto nei reparti del Royal Stoke University Hospital.

Adesso, dopo un anno di cure alla quale è stata sottoposta la ragazza, l’ospedale ammette lo sbaglio, e si trova di fronte al rischio di un risarcimento milionario.

Ma com’è potuto accadere un fatto simile? come già detto nemmeno all’ospedale sanno darsi una spiegazione per l’errore.

La diagnosi errata del tumore

Il tutto è cominciato con una diagnosi sbagliata alla fine del 2016 di carcinoma mammario triplo negativo.

L’ospedale si è accorto di aver commesso un terribile sbaglio solamente dopo diversi mesi, a luglio 2017.

Ma ormai il danno era già avvenuto. Infatti la donna all’epoca 28enne aveva già fatto numerosi cicli di trattamenti molto faticosi, e alcuni importanti interventi chirurgici.

Ora gli avvocati difensori di Sarah dichiarano a gran voce che l’errore è nato a causa di un campione di biopsia è stato registrato in maniera errata.

L’ospedale attraverso un suo portavoce ha rilasciato una dichiarazione per rispondere a queste accuse:
”Una diagnosi errata di questo tipo è eccezionalmente rara e capiamo quanto sia stata devastante per Sarah e la sua famiglia. Si è trattato di un errore umano”

Un errore umano che è costato un anno di vita della giovane.

La risposta di Sarah

Una volta appresa la risposta da parte dell’ospedale, Sarah però non ci sta, e ha deciso di ribattere nuovamente:

”Gli ultimi anni sono stati incredibilmente difficili per me e la mia famiglia. Sapere di avere un cancro mi sembrava orribile, ma ora, dopo il trattamento e la chirurgia, sentirmi dire che tutto questo non era necessario, è davvero un trauma enorme.

Come se ciò non fosse abbastanza grave, ora sono preoccupata della possibilità di sviluppare davvero il cancro in futuro, a causa del tipo di impianti mammari che ho”.

Sarah non ha alcuna intenzione di fermarsi, e attraverso i propri avvocati ha fatto sapere di aver intenzione di procedere in tribunale, per evitare che in futuro si possano ripetere errori di questa portata.

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

Must Read

Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

Cucciolo di bradipo fissa dolcemente la telecamera

Un tenero scatto diffuso da The Sloth Sanctuary of Costa Rica mostra in primo piano un cucciolo di bradipo che fissa teneramente l'obiettivo. The Sloth...

Related Articles

Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here