Take a fresh look at your lifestyle.

Tiziano Ferro il suo docufilm su Amazon Prime: “La dipendenza non finisce mai”

0 4

Tiziano Ferro ha deciso di mostrare l’uomo che è nel suo docufilm firmato Amazon Prime. Il cantante conosciuto in tutto il mondo è finalmente pronto a far vedere Tiziano non solo come artista ma soprattutto come persona.

Racconta così le sue sofferenze e quello che ha dovuto affrontare lontano dalle telecamere degli studi e dai social, dando finalmente sfogo al dolore che si porta dentro. Un documentario emozionante ma soprattutto commovente e a raccontarlo è proprio Tiziano Ferro in collegamento da Los Angeles.

Il cantante infatti vive li da circa un anno, insieme a suo marito Victor Allen e racconta emozionato quello che rappresenta il docufilm per lui. Quali sono state le sue affermazioni?

Tiziano Ferro parla del suo docufilm su Amazon Prime

Il cantante ha finalmente deciso di raccontare tutta la verità e di condividere con i fan il dolore provato in tanti anni della sua vita. Il docufilm tocca infatti temi importanti all’interno della vita di Tiziano Ferro come omosessualità, alcolismo e la bulimia.

- Advertisement -

Il documentario intitolato Ferro sarà visibile dal 6 Novembre in esclusiva Amazon Prime Video. Proprio per questo in collegamento, Tiziano Ferro ha voluto spiegare le sensazioni e quello che si troverà al suo interno.
Il cantante infatti, spiega che: “La dipendenza non finisce mai. La forza di parlare la si trova solo dopo avere preso coscienza.

Perché raccontare il problema è troppo facile. Il peso dalle spalle non te lo togli con un film, una canzone, un libro. Adesso con l’alcolismo, e prima ancora con il coming out, la liberazione arriva prima ancora di decidere di raccontare”.

Il cantante e la sua lotta contro l’omosessualità

Tiziano Ferro con lacrime di gioia ha affermato: “Ho iniziato a bere per non pensare. Sono consapevole che sono salito sull’ultimo treno in terza classe, cresciuto in una Latina dove c’era violenza, bullismo, omofobia. C’era chi pretendeva di sapere come stavo senza chiedermi come stessi. Vivevo una realtà parallela. Mi martellavo le mani perché mi sembrava inaccettabile vivere la vita da omosessuale. Pure per tanti discografici”.

Così il cantante racconta degli attimi importanti della sua vita che, possiamo ritrovare all’interno del docufilm prodotto da Beppe Tufarulo. Un documentario importante che tratta temi che, Tiziano Ferro negli anni passati ha sempre cercato di tenere per sé, lontano dal gossip.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.