Tradimento emotivo: potresti tradire e non saperlo

Tradimento emotivo: potresti tradire e non saperlo

Il tradimento emotivo che cos’è? quali sono i campanelli d’allarme che possono svelarci che stiamo commettendo un tradimento non fisico? scopriamolo assieme. Sappiamo bene che non esiste la coppia perfetta, quella tutto rosa e fiori, dove il ”vissero per sempre felici e contenti”, è reale. Quello è più da libro delle favole.

Ogni coppia ha i suoi periodi buoni e meno buoni, questo accade da sempre. Sopratutto per le coppie che stanno insieme da tanto tempo, dove a fare la padrona ormai è diventata la routine quotidiana. Spesso la monotonia, il fatto che un rapporto sia ”stantio” e abitudinario, porta uno dei due partner a guardarsi altrove, alla ricerca di quelle vecchie sensazioni, come il sentirsi di nuovo interessante, o attraente, assopite con il tempo.

La conseguenza più palese da una situazione simile, è il tradimento fisico. A volte questa gesto porta una frattura che difficilmente può essere sistemata all’interno della coppia. Oggi voglio parlarvi di qualcosa che va oltre al tradimento fisico, il cosiddetto tradimento emotivo.

Tradimento emotivo, che cos’è?

L’infedeltà emotiva si basa su alcuni comportamenti, sensazioni o condivisioni di stati emotivi, con un altra persona che non sia il proprio compagno. Questo tradimento è decisamente più difficile da scoprire di una semplice scappatela, e risulta essere anche più pericoloso e subdolo,In quanto si basa su un piano emozionale, ossia fa stringere un legame più intimo di quello che normalmente si genera con l’amante per mettere le corna al proprio compagno.
Chi è un traditore emotivo solitamente tende a minimizzare il rapporto che ha con una nuova persona, e spesso si ritrova a ripetere ” è solo un amico, non ce niente tra noi”.

Nonostante quello appena scritto poco fa sopra, considerate una cosa molto semplice: Se condivide le proprie preoccupazioni oppure le notizie positive prima con questa nuova ”amicizia”, che con il proprio lei/lui, allora sta compiendo un tradimento, in quanto ha in questo modo messo in un piano inferiore la relazione a lungo termine per dare spazio e priorità alla sua nuova conoscenza.

L’infedeltà emotiva

L’infedeltà emotiva però non si basa solo sul condividere le buone o brutte notizie con altre persone anziché con il proprio partner. Si può anche tradurre in alcune semplici allusioni più o meno esplicite che non sfociano mai nel contatto fisico. Un esempio: mandare messaggi osé è certamente una di questi, in quanto si avrebbe la stessa confidenza che si ha con il proprio partner.

Questo rappresenta un tradimento emotivo, cosi come anche il lamentarsi con la persona nuova di ciò che non funziona nel rapporto con il vostro vecchio amore. Un altro importante segnale arriva anche da come utilizziamo le nuove tecnologie, come le chat: Avete mai cancellato in maniera precisa e mirata qualche messaggio scambiato su Messenger o WhatsApp con la persona nuova che avete conosciuto? Magari una di quelle frasi che il vostro compagno/a potrebbe interpretare secondo voi male?

Se nonostante tutti questi esempi continuate a mentire a voi stessi, allora i dubbi che rimangono sono molto pochi: siete dei traditori emotivi.

Articolo Precedente

Restare a casa è sinonimo di intelligente: parla la scienza

Articolo Successivo

Dieta del digiuno: perdi 3 chili e dormi meglio