Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

Cucciolo di bradipo fissa dolcemente la telecamera

Un tenero scatto diffuso da The Sloth Sanctuary of Costa Rica mostra in primo piano un cucciolo di bradipo che fissa teneramente l'obiettivo. The Sloth...

Vuoi sapere quando morirai? questo test del sangue può dirtelo

Il test del sangue ti dice quante possibilità hai di morire entro 10 anni

Una squadra di ricerca composta da vari scienziati di diversi paesi, ha messo a punto un test del sangue in grado di prevedere quando morirai in percentuale entro 5 – 10 anni.

Al momento questo test è ancora sotto fase di sperimentazione, ma vanta già una precisione dell’83%. Una cifra decisamente alta se paragonata ai test classici. Il suo segreto? si basa su ben 14 biomarcatori metabolici.

A fare questa scoperta, è stato come già detto un team di ricercatori internazionali, coordinati da alcuni scienziati del Centro Medico dell’Università di Leida (Olanda), e da Max Planch Institute for Biology of Agening di Colonia (Germania).

Insieme hanno collaborato i colleghi dell’Erasmus Medical Center di Rottergam, del King’s College di Londra, e altri numerosi istituti europei.

La ricerca

Il team di scienziati, guidati da P. Eline Slagboom e da Joris Deelen, due ricercatori presso il Dipartimento di Scienze dei Dati Biomedici dell’ateneo dei Paesi Bassi, hanno da poco creato questo test, dopo che hanno analizzato i marcatori metabolici di ben 44mila soggetti, tutti di origine europea e con un’età che va dai 18 ai 109 anni.

Durante il periodo dei follow-up, che è durato dai 3 ai 17 anni, sono numerosi i decessi dei partecipanti (se ne contano ben 5.500).

Il team di ricerca ha incrociato tutti i dati raccolti, e in questo modo hanno trovato ben 14 parametri che ”prevedono” la morte.

Come abbiamo detto questo test è particolarmente affidabile (83%), di quelli che si fanno normalmente, e si basa su alcuni parametri come l’equilibrio dei liquidi, le concentrazioni di alcuni amminoacidi, l’infiammazione, il metabolismo degli acidi grassi, e tanto altro ancora.

L’utilizzo del test per sapere quando morirai

Probabilmente ti starai domandando a cosa serve sapere quando morirai, e sicuramente non tutti vorrebbero diciamo conoscere la data della loro morte.

Tutta via questa è un informazione decisamente importante, che serve a correggere gli stili di vita per allungare la propria esistenza.

Il team di ricerca che ha ideato questo test, sono tutti degli specialisti riguardo l’invecchiamento. Hanno come obbiettivo da raggiungere, quello di scoprire con la massima precisione possibile l’età biologica da parte dei pazienti.

Molto diversa dall’età anagrafica. “Come ricercatori sull’invecchiamento, siamo desiderosi di determinare l’età biologica. L’età anagrafica non dice molto sullo stato generale di salute delle persone anziane: un 70enne è in buona salute, mentre un altro potrebbe già soffrire da tre malattie”,

Queste le dichiarazioni da parte di Eline Slagboom. Il test è stato sperimentato solamente in Europa. Ci vorrà ancora parecchio tempo prima che sia perfezionato nella miglior maniera possibile.

I dettagli di questa ricerca sono resi pubblici sulla rivista scientifica Nature Communications.

Leggi anche: Ecco il significato di morte per questo ragazzo che l’ha vissuta ben due volte

Must Read

Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

Cucciolo di bradipo fissa dolcemente la telecamera

Un tenero scatto diffuso da The Sloth Sanctuary of Costa Rica mostra in primo piano un cucciolo di bradipo che fissa teneramente l'obiettivo. The Sloth...

Related Articles

Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here