Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

Cucciolo di bradipo fissa dolcemente la telecamera

Un tenero scatto diffuso da The Sloth Sanctuary of Costa Rica mostra in primo piano un cucciolo di bradipo che fissa teneramente l'obiettivo. The Sloth...

Zone rosse Coronavirus cosa dicono le restrizioni

Per contenere e gestire al meglio la dilagante emergenza epidemiologica, nelle zone rosse colpite dal maggior numero di focolai da Coronavirus, sono state delle misure straordinarie. Nello specifico, il Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha divulgato la direttiva ai Prefetti per rendere operativi i controlli nelle aree a contenimento rafforzato, le cosiddette zone rosse. Si tratta dell’applicazione del decreto approvato dal Governo per limitare i contagi e per rendere attivi i controlli nelle aree a contenimento rafforzato della Lombardia e di 14 province del nord Italia.

In base a quanto previsto dalla direttiva è possibile convocare con urgenza, anche da remoto, i Comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica, per attuare eventuali misure di coordinamento.

Per prevenire nuovi casi di contagio sono previsti una serie di controlli atti a limitare gli spostamenti delle persone in entrata ed in uscita nei territori a contenimento rafforzato. Sono autorizzati solo gli spostamenti giustificati da esigenze lavorative, da casi di necessità, da motivi di salute da attestare mediante autodichiarazione, da compilare al momento con stesura di moduli forniti dalle forze di polizia. Vige in tal caso il divieto assoluto per quanto riguarda le persone sottoposte alla misura della quarantena o che sono risultate positive al virus.

I controlli sul rispetto delle limitazioni degli spostamenti, si eseguiranno soprattutto sulle linee di comunicazione e lungo le grandi infrastrutture del sistema dei trasporti. Sulla rete autostradale e la viabilità principale, le misure saranno eseguite dalla Polizia Stradale mentre Carabinieri e polizie municipali effettueranno i controlli sulla viabilità ordinaria.

La direttiva prevede una serie di controlli anche alle stazioni, affidati alla Polfer con la collaborazione del personale di Ferrovie, delle autorità sanitarie e della protezione civile. Quindi la Polizia ferroviaria monitorerà il trasporto ferroviario in modo da incanalare i passeggeri in entrata ed in uscita dalle stazioni. Il principale obiettivo è quello di eseguire delle regolari verifiche sullo stato di salute dei viaggiatori con i termoscanner. In più, si effettueranno dei controlli sui passeggieri tramite autodichiarazioni rilasciate dagli stessi.

Anche il traffico aereo nelle zone rosse sarà sottoposto a delle misure restrittive. Quindi negli aeroporti lombardi e delle 14 province interessate dalle limitazioni, i passeggeri in partenza ed in arrivo saranno sottoposti al controllo dell’autocertificazione. In sostanza, i passeggeri in partenza saranno sottoposti al controllo per verificare che siano in possesso del titolo di viaggio e dell’autocertificazione. Sono inoltre previsti regolari controlli sui passeggeri dei voli in arrivo nelle aree a contenimento rafforzato. Invece sui passeggeri in transito non sono previste tali misure.

Per quanto riguarda i voli Schengen ed extra Schengen in partenza, le autocertificazioni saranno richieste solo per i residenti o domiciliati nei territori soggetti a contenimento rafforzato. Nei voli Schengen ed extra Schengen in arrivo, i passeggeri saranno tenuti a motivare le ragioni del viaggio durante l’ingresso.

Alcuni provvedimenti precauzionali riguardano anche le navi da crociera. In particolare, a Venezia si eseguiranno controlli sui passeggeri delle navi di crociera, che non potranno sbarcare per visitare la città. Invece è concesso il transito per rientrare nei luoghi di residenza o nei paesi di provenienza.

Zone rosse Coronavirus cosa dicono le restrizioni

Zone rosse Coronavirus: comportamenti sanzionati in caso di violazione

Spetta ad ogni Prefetto il compito di monitorare la corretta applicazione delle misure previste in capo alle varie amministrazioni, in modo da attuare degli interventi comuni, con cui contrastare la propagazione dei contagi da Coronavirus sul resto del territorio nazionale.

In base al documento inviato ai Prefetti, per l’applicazione del decreto sulle nuove zone rosse, è possibile presentare dunque un’autodichiarazione che potrà essere verificata anche dei controlli successivi. È prevista poi una sanzione in caso di violazione delle limitazioni agli spostamenti. Si tratta di una sanzione prevista dal Codice penale, in base all’articolo 650 che fa riferimento alla non osservanza di un “provvedimento di un’autorità”. Quindi si può andare incontro al pagamento di una multa pecuniaria fino a 206 euro. Ma è previsto anche l’arresto fino a tre mesi.

Si può deliberare una pena più severa se si fa riferimento all’articolo 452 del Codice penale che cita i delitti colposi contro la salute pubblica. In tal caso, le violazioni possono essere punite in quanto considerate delle “condotte idonee a produrre un pericolo per la salute pubblica”.

Approfondisci

Cosa fare in casa, rispettando i divieti Coronavirus
Coronavirus, si può portare a spasso il proprio cane?
Coronavirus, sintomi e 9 consigli di prevenzione

Must Read

Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

Cucciolo di bradipo fissa dolcemente la telecamera

Un tenero scatto diffuso da The Sloth Sanctuary of Costa Rica mostra in primo piano un cucciolo di bradipo che fissa teneramente l'obiettivo. The Sloth...

Related Articles

Baby Mop, la tutina per il bambino che gattona e pulisce

Si chiama Baby Mop ed è un'idea a dir poco esilarante per tutte le mamme ogni giorno alle prese con bimbi piccoli e faccende...

Cistite in gravidanza, sintomi e prevenzione

La cistite in gravidanza, ovvero l'infiammazione della vescica, è una condizione dolorosa e fastidiosa che colpisce spessissimo l'universo femminile. Le probabilità di contrarre quest'infiammazione...

Colpo di calore nel bambino, cosa fare?

Uno dei problemi che da genitori possiamo trovarci ad affrontare riguarda il colpo di calore nel bambino. Se, infatti, da neonati è difficilissimo che...

Infezione ai polmoni contratta annusando i calzini sudati

Un uomo di nazionalità cinese con l'abitudine di annusare i propri calzini sudati e sporchi, è finito in ospedale procurandosi un'infezione ai polmoni. A...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here